Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Roma, la soluzione del M5S al caos autobus: “Chi può si sposti a piedi o in bicicletta”

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 16 Ott. 2020 alle 15:15
230
Immagine di copertina

Se la curva dei contagi continua a salire, anche nella Regione Lazio non escludono un lockdown bis, anzi. L’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, è d’accordo col virologo Andrea Crisanti, l’ideatore del modello Veneto: un nuovo lockdown a ridosso di Natale, per l’assessore di Zingaretti, “è nell’ordine delle cose, se la curva sale ancora – spiega al Messaggero – sono ragionamenti di buon senso. Speriamo che la stretta sulle mascherine, che nel Lazio è iniziata prima, il 2 ottobre, produca effetti. Lo scopriremo da qui a 14 giorni”.

Nel frattempo, a Roma il settore dei trasporti pubblici non sembra aver tenuto il passo dell’emergenza causata dalla diffusione del coronavirus. Le corse non sono state aumentate e questo provoca diversi disagi ai passeggeri: rispettare la distanza è impossibile, sia mentre si aspetta la metropolitana, sia all’interno dei vagoni. Stesso discorso vale per gli autobus, in cui l’unica misura di prevenzione adottata è stata quella di bloccare la porta d’ingresso all’altezza del conducente, impedendo così ai passeggeri di occupare i primi sedili.

“Chi può cerchi di spostarsi a piedi o in bicicletta, ove possibile questo può sicuramente aiutare a decongestionare il flusso sui mezzi”. Questa è la ricetta del consigliere M5s Enrico Stefàno, presidente della commissione Mobilità, in relazione alle tante criticità sul fronte del trasporto pubblico.

“È oggettivo che in alcuni punti della città e alcune fasce orarie ci siano delle situazioni un po’ critiche” ha spiegato intervistato su Radio Cusano Campus. “Per qualsiasi ente locale è molto complicato estendere in tempi stretti l’offerta di trasporto pubblico, bisognerebbe acquistare centinaia di autobus e assumere centinaia di autisti, sono tempi non compatibili con la p.a. Comunque abbiamo messo in campo degli sforzi, molti autobus che avevamo acquistato nei mesi scorsi sono arrivati”.

E ancora: “Stiamo supportando alcuni tratti con del pullman gran turismo. Con Atac valutiamo costantemente le linee più frequentate per cercare di modulare l’offerta. Bisogna valutare anche forme di mobilità alternative. Chi può cerchi di spostarsi a piedi o in bicicletta, ove possibile questo può sicuramente aiutare a decongestionare il flusso sui mezzi pubblici”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, Conte: “Situazione preoccupa, rispettare le regole. Lockdown a Natale? Non do previsioni, mi occupo di prevenire” / 2. “Dopo i casi di oggi è davvero possibile un nuovo lockdown delle città italiane”: parla Pregliasco / 3. C’è l’emergenza Covid, ma all’Umberto I di Roma i pazienti sono stipati in sala d’attesa. Motivo? Il set di Mission Impossible con Tom Cruise

4. “La gente non ci vuole mai credere fino a quando deve per forza toccare con mano che il virus non è mai stato meno letale”. Parla Cartabellotta del Gimbe / 5. Nonostante il Covid abbiamo realizzato solo metà delle terapie intensive e usato un terzo dei fondi per posti letto e tamponi / 6. Tutti i numeri su Immuni tra le omissioni delle Asl e la paura dei contagiati

230
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.