Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Rai, dopo l’elezione di Marinella Soldi si apre la grande corsa per i direttori di rete e dei Tg. I nomi in lizza

Immagine di copertina

Marinella Soldi ha superato per due voti la prova della Vigilanza Rai ed è ufficialmente la nuova presidente di Viale Mazzini. Inizia così l’era della manager scelta da Mario Draghi e dal ministro dell’economia Daniele Franco. Tuttavia il voto nella commissione bicamerale di Vigilanza Rai mostra un quadro non lineare per il governo e la manager ex Discovery.

Il quorum viene raggiunto e superato – servivano 27 voti su 40 – Soldi ne incassa 29, ma il voto mette anche in luce perplessità interne alla maggioranza di non poco conto. Ci sono state 3 schede bianche e ben 4 no. In poche parole, con un’assenza tra i leghisti per quarantena e due non votanti, alla Soldi sono mancati ben 7 voti. Insomma i mal di pancia nel confronti della scelta operata da Mario Draghi si sono fatti sentire eccome.

D’altra parte non è un mistero per nessuno che qualcuno avrebbe voluto sfilare la Presidenza alla Soldi per darla alla Agnes. Ma poi si è preferito soprassedere, consci del fatto che “non è possibile dare uno schiaffo a Mario Draghi”, spiega a TPI un big di centrodestra. Ora, ovviamente, con il Cda al completo e i vertici operativi si apre la grande corsa per i direttori di rete e dei Tg. E se in un primo momento Palazzo Chigi aveva fatto sapere ai partiti di essere disponibile al “blitz” estivo, ora la linea è cambiata e, per evitare di accendere interiori fuochi polemici tra i partiti che compongono la maggioranza di governo, si è scelto di rinviare tutto a dopo le comunali di ottobre (variante Delta permettendo).

Ciononostante impazza il totonomi perché in ogni caso i giochi già si stanno facendo. Per questo si sta ragionando se nominare Giampaolo Rossi alla Direzione Generale insieme a Del Brocco (il cui posto a Rai Cinema verrebbe preso da Silvia Calandrelli, amica personale dell’Ad Fuortes) dando Rai 1 a Ciannammea (gradito alla Lega) e lasciando ai 5 Stelle il Tg1 con Carboni (o Giuseppina Paterniti). In pista per il Tg1 c’è però anche Gennaro Sangiuliano (che ieri ha presentato il suo ultimo libro su Reagan con Matteo Salvini) così come hanno chanes Antonio Di Bella e Monica Maggioni.

Per Rai 1 si fa il nome di Mario Orfeo, molto gradito anche dalle parti del ministro degli Esteri Luigi Di Maio. A Rai 2 se Ludovico Di Meo non dovesse restare sono in grande ascesa i nomi di Paolo Corsini e Angelo Mellone. Per il Tg3 è in pista Simona Sala gradita sia al Pd che ai 5 Stelle (qualcuno però la vorrebbe al Tg1). Il centrodestra guarda a Rai News 24 attualmente diretta da Andrea Vianello: la Lega ha in serbo un nome di primissimo piano (proveniente da un altro Tg) che tirerà fuori al momento giusto.

Leggi anche: Rai, il piano di Fuortes e Draghi per rinviare il risiko delle direzioni a dopo le amministrative

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione
Cronaca / Brusaferro: "Vaccinati? Pochi rischi ma possono contagiare"
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”