Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Terni, ragazza morta per overdose, il fidanzato: “Le ho iniettato l’eroina. Venti euro di droga a metà, ma io sono vivo e lei no”

Immagine di copertina

Ragazza morta per overdose, il fidanzato: “Le ho iniettato l’eroina”

“È vero, sono stato io a iniettarle l’eroina”: Francesco Gnucci, il fidanzato della ragazza morta per overdose in provincia di Terni, ammette di aver dato la sostanza stupefacente alla giovane, ma si difende dalle accuse e racconta le ultime ore di vita di Maria Chiara Previtali. Francesco Gnucci, 21 anni, è ora indagato per omicidio preterintenzionale: secondo gli inquirenti avrebbe somministrato alla sua fidanzata la dose letale di eroina, ritardando l’arrivo dei soccorsi una volta che la giovane si è sentita male nell’appartamento di Amelia, in provincia di Terni, dove poi la ragazza è stata trovata morta.

Lui non nega di aver acquistato quella dose, che sarebbe dovuta essere “un regalo di compleanno”, ma, in un colloquio telefonico a La Repubblica si difende: “Non ho nulla da nascondere. Mi voglio difendere. È vero che faccio uso di sostanze stupefacenti ed è vero che quella dose di eroina a Maria Chiara l’ho fatta io. Lei aveva voglia di provare, l’ha voluto fare e io l’ho assecondata. Se non lo faceva con me l’avrebbe fatto con qualcun altro “.

“Voglio sapere anch’io come è morta. Anch’io ho preso quella stessa roba e non mi è successo niente. Ho comprato una dose a 20 euro e l’ho divisa in due, una più piccola e una più grande. Ce la siamo fatti a Roma, poi siamo tornati, lei è andata a farsi un aperitivo con le amiche, e poi siamo stati qui a farci una birra e siamo andati a dormire. La notte aveva il respiro pesante, russava, ma era normale. Solo la mattina verso le 9 quando l’ho chiamata per andare al bar visto che a casa non c’era caffè ho visto che era bianca, l’ho trascinata in bagno e ho provato a rianimarla. Io non lo so se era viva, io non l’ho mai visto un morto. E poi ho chiamato il 118”.

Leggi anche: 1. Dimentica l’eroina sul treno e chiede alla polizia di recuperargliela 2. “Ho provato a non cadere nella droga ma a Tor Bella Monaca trovi l’eroina sotto casa”: la storia di Sara 3. Altro che lockdown: durante il Covid Europa inondata di droga, traffici raddoppiati. Tutti i numeri e le rotte 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Cronaca / Roma, giovane straniero linciato dalla folla: “Si è denudato di fronte a una minore”
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto
Cronaca / Mercalli a TPI: “Marche? Era impossibile prevedere”
Cronaca / Saman Abbas, il racconto del cugino indagato: “Uccisa con una corda e gettata nel Po”