Roma, bambini abusati in oratorio da tre ultra sessantenni

Gli episodi si sono verificati nell'arco di sei anni, dal 2012 al 2018

Di Marco Nepi
Pubblicato il 10 Ott. 2019 alle 08:18 Aggiornato il 10 Ott. 2019 alle 08:28
0
Immagine di copertina

Stuprati per soldi in oratorio quando avevano 14 anni

Tre uomini tra i 65 e gli 85 anni hanno adescato due quattordicenni extracomunitari in un oratorio in zona San Paolo, a Roma, abusandone ripetutamente. Gli aggressori sono stati ora arrestati dalla polizia.

Secondo quanto ricostruito, gli episodi si sono verificati nell’arco di sei anni, dal 2012 al 2018, da quando cioè le due vittime erano più piccole. Gli adescatori hanno prima conquistato la fiducia dei due ragazzini e poi hanno condotto i piccoli nella propria abitazione per abusarne. Dopo la violenza gli uomini concedevano ai ragazzi piccole somme di denaro, vestiti o ricompense in cambio delle prestazioni richieste.

Lunedì 7 ottobre  la IV Sezione della Squadra mobile di Roma, specializzata in reati di violenza di genere, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare per gli arresti domiciliari.

Una delle due vittime, ora maggiorenne, avrebbe chiamato la polizia quando il suo stupratore gli  ha chiesto indietro il denaro prestato nel corso degli anni. Gli agenti si sono insospettiti e hanno così iniziato a indagare sulla relazione che legava i due.

L’indagine è stata coordinata dai magistrati del Gruppo Antiviolenza della Procura di Roma.

Ragazza stuprata a Roma, si indaga per violenza sessuale di gruppo. Salvini: “Castrazione chimica”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.