Covid ultime 24h
casi +20.884
deceduti +347
tamponi +358.884
terapie intensive +84

Sesso in cambio della promozione all’esame: sospeso professore di Diritto della Federico II di Napoli

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 7 Mag. 2020 alle 13:30 Aggiornato il 7 Mag. 2020 alle 15:19
545
Immagine di copertina

Sesso in cambio di esami: sospeso docente della Federico II di Napoli

Scandalo all’università “Federico II” di Napoli, dove il Gip ha sospeso un docente della facoltà di Giurisprudenza, Angelo Scala, per aver domandato agli studenti “sesso in cambio esami“. Il provvedimento è stato notificato dalla Guardia di Finanza all’alba di giovedì 7 maggio e lo accusa di corruzione, falso e induzione indebita per aver chiesto prestazioni ad allievi in cambio della promozione all’esame. Scala, titolare dell’insegnamento di Diritto processuale civile presso l’Università Federico II di Napoli e presso l’ateneo Giustino Fortunato di Benevento, si sarebbe dimesso dall’incarico dopo la prima perquisizione da parte della Guardia di Finanza.

L’inchiesta è condotta dai pubblici ministeri Henry John Woodcock e Francesco Raffaele che, assieme al procuratore Giovanni Melillo, hanno coordinato le indagini della Guardia di Finanza di Napoli, guidata dal tenente colonnello Domenico Napolitano. Nei mesi scorsi sono stati sentiti in Procura circa 15 studenti e studentesse dell’Ateneo, presunti beneficiari dei favori del professore, in qualità di coindagati. Ma quasi tutti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Pochi giorni prima dell’esplodere dell’emergenza Coronavirus e dopo aver rassegnato le sue dimissioni, anche Scala ha chiesto di essere sentito dagli inquirenti per esporre la propria versione dei fatti, che però evidentemente non ha convinto gli accusatori. Di qui la decisione del Gip di sospendere Scala per nove mesi, anche se la procura ne aveva chiesto gli arresti domiciliari. La misura interdittiva potrà ora essere impugnata di fronte al giudice. In passato, Scala era stato difensore di Diego Armando Maradona in uno dei procedimenti intentati dalla Agenzia delle Entrate contro il calciatore argentino per il recupero di imposte non pagate

Leggi anche:

1. Napoli, imprenditore si suicida a causa della crisi economica provocata dall’epidemia di Coronavirus 2. Napoli, poliziotto tenta di fermare 2 ladri in fuga e muore: criminali travolgono la sua auto 3. Chi è il professore dell’università di Siena che inneggia a Hitler e ha idee antisemite

545
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.