Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Perché Emilio Fede è stato arrestato

Immagine di copertina

Perché Emilio Fede è stato arrestato

Perché Emilio Fede è stato arrestato? L’ex direttore del Tg4 è stato fermato ieri sera, 22 giugno 2020, mentre si trovava in un ristorante a Napoli. Secondo quanto riporta Il Roma, il giornalista (arrivato da Milano) era a cena con la moglie, l’ex senatrice Diana De Feo, in un ristorante sul lungomare di via Partenope per festeggiare il compleanno della donna: compirà 89 anni domani, 24 giugno.

Durante la cena sono arrivati i carabinieri in borghese che hanno invitato Emilio Fede a fare ritorno in albergo. Fede è accusato di evasione dagli arresti domiciliari, avendo lasciato la sua abitazione di Milano. Lì, infatti, ha scontato sette mesi ma deve ancora completare la pena con quattro anni di servizi sociali. Fede avrebbe comunicato il suo viaggio a Napoli, informando i carabinieri di Segrate, ma partendo prima di aver ricevuto l’autorizzazione. Il suo rientro a Milano era previsto per giovedì prossimo.

Il motivo dell’arresto

Qual è il motivo che ha portato all’arresto di Emilio Fede? Pur avendo chiesto l’autorizzazione al giudice del tribunale di sorveglianza di Milano, l’ex direttore non avrebbe atteso il via libera prima di partire per Napoli. Ora Fede sarebbe bloccato nel suo albergo nel capoluogo campano, in attesa della decisione del giudice che dovrebbe arrivare nella mattinata di oggi.

Perché Emilio Fede è agli arresti domiciliari

Emilio Fede si trova ai domiciliari dopo la condanna in via definitiva a quattro anni e sette mesi per il caso Ruby bis (reato di favoreggiamento della prostituzione). Ad ottobre il tribunale di sorveglianza di Milano aveva accolto l’istanza dell’ex direttore del Tg4 che chiedeva di non andare in carcere in quanto soffre di “alcune patologie”. Secondo i giudici per Fede andare in carcere avrebbe voluto dire essere sottoposto a una “enorme sofferenza”. Già prima della decisione del tribunale di sorveglianza la procura di Milano aveva concesso a Fede la sospensione dell’ordine di carcerazione con differimento della pena.

Emilio Fede: età, carriera

Emilio Fede, arrestato ieri sera a Napoli, nasce a Barcellona Pozzo di Gotto il 24 giugno del 1931. È un giornalista, conduttore televisivo e scrittore italiano, già direttore del TG1 (dal 20 aprile 1981 al 12 settembre 1982), di Videonews (dal 1989 al 15 gennaio 1991), di Studio Aperto (dal 16 gennaio 1991 al 31 maggio 1992) e del TG4 (dal 1 giugno 1992 al 28 marzo 2012). Figlio di un brigadiere dei Carabinieri di stanza diversi anni in Etiopia, Emilio trascorre parte della giovinezza a San Piero Patti, il paese d’origine della famiglia, dove frequenta le scuole dell’obbligo. Si trasferisce poi a Roma con la famiglia dopo la guerra dove consegue il diploma di maturità classica.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / Ciro Grillo e i suoi tre amici andranno a processo per stupro di gruppo: rischiano fino a 12 anni
Cronaca / Covid, Friuli-Venezia Giulia passa in zona gialla da lunedì: Trieste ha l’incidenza più alta d’Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / Ciro Grillo e i suoi tre amici andranno a processo per stupro di gruppo: rischiano fino a 12 anni
Cronaca / Covid, Friuli-Venezia Giulia passa in zona gialla da lunedì: Trieste ha l’incidenza più alta d’Italia
Cronaca / Tutto quello che sappiamo sulla nuova variante individuata in Sudafrica | VIDEO
Cronaca / Covid, dal 6 dicembre arriva il green pass rafforzato: ecco cosa cambia
Cronaca / Walter Schiavone, si pente anche il secondo figlio del boss “Sandokan”
Cronaca / Bus turistici: incentivi per andare verso mezzi green
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Cronaca / Il metallaro Pillon a duello con i Maneskin: “Io suonavo roba più dura”
Cronaca / In due settimane triplicate le classi in quarantena in Lombardia. Sono quasi mille