Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Emilio Fede arrestato per evasione dai domiciliari mentre era a cena a Napoli. “Sono terrorizzato, annichilito”

Il giornalista si trovava con la moglie in un locale del lungomare, in via Partenope. È stato fermato da 6 carabinieri in borghese

Di Donato De Sena
Pubblicato il 23 Giu. 2020 alle 09:01 Aggiornato il 23 Giu. 2020 alle 10:57
2.3k
Immagine di copertina
Emilio Fede

Emilio Fede arrestato per evasione, era a cena a Napoli

Emilio Fede è stato arrestato per evasione dagli arresti domiciliari. Il giornalista si trovava a Napoli, stava cenando con la moglie in un ristorante del lungomare di via Partenope, per festeggiare il suo 89esimo compleanno, che ricorre domani. La notizia è stata riportata dal quotidiano Roma.

Emilio Fede sarebbe stato fermato da sei carabinieri in borghese piombati nel locale. I militari dell’Arma hanno invitato il giornalista a rientrare subito nell’albergo. L’ex direttore del Tg4 (condannato in via definitiva a 4 anni e 7 mesi nell’ambito del processo Ruby Bis) è accusato di evasione dagli arresti domiciliari perché ha lasciato la sua abitazione di Milano, dove, dopo aver scontato 7 mesi, doveva completare la pena con 4 anni di servizi sociali.

Tutte le notizie di cronaca di TPI

Come spiega Roma, Emilio Fede non avrebbe atteso l’autorizzazione del giudice del tribunale di sorveglianza per spostarsi da Milano a Napoli. Il giornalista era appena arrivato dal capoluogo lombardo. I carabinieri lo hanno invitato a rientrare subito nell’hotel dove poco prima aveva depositato le valigie e gli hanno consegnato la richiesta del magistrato di Milano in cui viene considerato latitante per evasione, avendo lasciato la sua abitazione di Milano. In attesa dell’autorizzazione del giudice del tribunale di sorveglianza milanese, che in giornata avrebbe dato l’ok al suo viaggio a Napoli, Emilio Fede, dopo aver informato i carabinieri di Segrate, era partito per Napoli in treno per raggiungere la moglie (l’ex senatrice di Forza Italia Diana De Feo) nella sua abitazione napoletana. Il giornalista sarebbe poi rientrato a Milano giovedì prossimo.

Il commento: “Sono terrorizzato,annichilito”

“I domiciliari erano finiti e per questo sono partito da Milano per Napoli, per andare a festeggiare il mio compleanno insieme a mia moglie”, ha commentato Emilio Fede parlando all’Adnkronos. Secondo l’ex direttore del Tg4, una volta scaduti gli arresti domiciliari, mancava ancora la firma per l’assegnazione ai servizi sociali e, per questo motivo, non comprende le ragioni dell’arresto. “È stato un arresto davanti a tutti, sono terrorizzato: che si possa prendere un essere umano, non Emilio Fede, e arrestarlo così è davvero incredibile”, ha affermato. Fede ha spiegato di essere costretto a restare in una camera d’hotel e che gli viene impedito anche di affacciarsi alla finestra- “Io sono claustrofobico – ha dichiarato – e sono stato operato alle vertebre. Devo camminare con un bastone e devo essere aiutato nella deambulazione. Incredibile che possa essere avvenuta una cosa del genere, resto terrorizzato”.

Sentito dal Corriere della Sera, inoltre, Emilio Fede ha ringraziato gli uomini delle forze dell’ordine che lo hanno prelevato. “Devo dire che solo la loro gentilezza ha evitato il peggio. Poi sono stato interrogato nella hall dell’hotel dove alloggiavo per ore e ore. Sono ancora annichilito”.

2.3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.