È morta la piccola Elisa, da anni combatteva contro una rarissima leucemia. I genitori: “Noi morti con lei”

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 10 Apr. 2020 alle 09:20
3.3k
Immagine di copertina

Elisa Pardini, la bimba di quasi sei anni di Azzano Decimo affetta da una gravissima forma di leucemia, è morta il 10 aprile al Bambin Gesù di Roma. Il male che non ha lasciato scampo alla piccola è la leucemia mielomonocitica infantile. Una rara forma di tumore che colpisce uno o due bambini su un milione. Da oltre 3 anni Elisa lottava contro questo terribile male. Elisa era ricoverata da oltre 2 anni nel reparto oncologico infantile dell’ospedale Bambin Gesù di Roma, affidata alle cure del professor Franco Locatelli.

Il padre di Elisa aveva pubblicato alla fine dello scorso anno un post su Facebook nel quale annunciava che la sua bambina aveva ricevuto un nuovo trapianto di midollo osseo. Il primo era avvenuto nel gennaio del 2018, ma non ebbe un esito positivo, probabilmente a causa del grado di aggressività della malattia della piccola.

La famiglia di Elisa ha condiviso da sempre la propria storia sui social e questo ha permesso loro di riceve i frutti della solidarietà di moltissime persone nel corso degli anni.

Ma la bimba non ce l’ha fatta. Lo ha annunciato il papà Fabio nel profilo social che aveva utilizzato per la campagna di sensibilizzazione alla donazione del midollo. “Elisa, il nostro cucciolo, ci ha lasciati soli: è morta. E io e la mamma Sabina con lei”, il messaggio del papà.

Leggi anche: 1. ESCLUSIVO TPI – Parla la gola profonda dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi” / 2. Coronavirus, dopo 30 anni torna a vedersi l’Himalaya grazie al calo dell’inquinamento in India

3. Coronavirus, la Nuova Zelanda lo ha quasi sconfitto in due settimane: ecco come / 4. Coronavirus, bufera in Olanda: “Inutile salvare anziani obesi e fumatori, moriranno entro due anni”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

3.3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.