Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Coronavirus, bufera in Olanda: “Inutile salvare anziani obesi e fumatori, moriranno entro due anni”

Di Redazione TPI
Pubblicato il 9 Apr. 2020 alle 14:22 Aggiornato il 9 Apr. 2020 alle 14:23
15k
Immagine di copertina

Coronavirus, bufera in Olanda: “Inutile salvare anziani obesi e fumatori, moriranno entro due anni”

Il presentatore Jort Kelder, seguito da oltre 280 mila follower su Twitter, parlando del Coronavirus ha commesso una grandissima gaffe, per la quale ha chiesto prontamente scusa, un gesto che non ha potuto però cancellare la potenza delle sue parole. Il presentatore televisivo, molto conosciuto in Olanda, ha detto la sua durante un’intervista alla radio locale, Omrop Fryslân: “Stiamo salvando gli ottantenni obesi che fumano. È bene bilanciare gli interessi, chissà quanti danni economici comporterà il salvataggio di persone che sicuramente potrebbero morire entro due anni”.

Amico stretto del Primo Ministro Mark Rutte, il presentatore televisivo – 55 anni – è stato immediatamente messo alla gogna mediatica. Sui social è scoppiata senza freni la polemica contro Kelder e le sue parole. “Perché non vai a fare volontariato in una casa di cura così almeno ti rendi utile?” questo è uno dei tanti commenti che si leggono su Twitter.

Il giornalista, messo all’angolo, ha provato ad arginare i danni spiegando al quotidiano olandese Algemeen Dagblad: “Non stavo suggerendo di uccidere anziani obesi. Cerchiamo di aiutarli, ma prestiamo anche attenzione all’economia. Pensiamo sempre alla salute, ma siamo sicuri che sia prioritaria rispetto all’economia?”.

Leggi anche:

1. Rubano un quadro di Van Gogh in Olanda: il museo era chiuso causa Coronavirus / 2. Anticorpo 47D11: dall’Olanda possibile cura per Coronavirus / 3. Olanda, il governo chiude i coffee shop per il Coronavirus: tutti in fila a comprare la cannabis / 4. Eurogruppo, prosegue oggi la riunione su Eurobond e Mes: Paesi membri ancora su posizioni distanti

15k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.