Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Milano: bruciato monumento antifascista a tre giorni dal 25 Aprile

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 22 Apr. 2019 alle 19:44
0
Immagine di copertina
La statua dedicata a Giulia Lombardi, operaia uccisa dai fascisti nel 1946. Credit: Ansa

A pochi giorni dalla Festa della Liberazione, un monumento commemorativo dell’antifascismo viene vandalizzato. Succede a Vighignolo Milanese, frazione di Settimo Milanese, in provincia di Milano, dove la statua dedicata a Giulia Lombardi, giovane operaia assassinata nel 1946 dai repubblichini di Salò, è stata danneggiata nella notte tra il 21 e il 22 aprile 2019.

A denunciare l’episodio è l’Anpi. Giulia Lombardi, ricorda l’associazione nazionale dei partigiani, fu trucidata durante una rappresaglia fascista mentre stava andando in bicicletta a lavorare in una filanda. La statua a lei dedicata era stata inaugurata il 14 aprile scorso.

“L’episodio, di origine dolosa, avviene a soli pochi giorni dalla ricorrenza del 25 Aprile”, sottolinea l’Anpi. “Questo ennesimo atto provocatorio si inquadra nelle sempre più inquietanti e diffuse manifestazioni e iniziative neofasciste che offendono la memoria di chi ha sacrificato la propria giovane vita per la libertà di tutti noi”.

L’Anpi chiede alle autorità di “intervenire e di individuare i responsabili di questo ignobile gesto”.

“Mio figlio è un partigiano, la politica ha paura di certi ideali”: parla a TPI il padre di Lorenzo, il combattente italiano morto in Siria

Prato, tensioni per il corteo di Forza Nuova

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.