Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

La Marina soccorre 30 migranti al largo della Libia: Paesi europei pronti ad accoglierli

Immagine di copertina

Marina soccorre migranti Libia – Nella mattina del 9 maggio una nave della Marina militare ha soccorso circa 30 migranti al largo delle coste della Libia. La notizia è stata data da Ansa, che cita fonti qualificate.

Poco dopo è arrivato il commento del ministro dell’Interno Matteo Salvini: “C’è una nave della Marina militare che in acque libiche ha raccolto 40 immigrati, io porti non ne do”.

“Perché in acque libiche? Peraltro pattugliate dalla Guardia costiera libica che ieri (8 maggio, ndr) in pieno Ramadan ha soccorso salvato e portato indietro più di 200 immigrati. O si lavora tutti nella stessa direzione o non può esserci un ministro dell’interno che chiude i poti e qualcun altro che raccoglie i migranti. È vero che bisogna chiarire alcune vicende all’interno del governo”.

In serata il premier Conte ha annunciato lo sbarco della nave nel porto di Augusta, dopo che il Governo italiano ha ottenuto la disponibilità di alcuni paesi europei (Malta, Francia, Lussemburgo e forse Germania e Spagna) ad accogliere i migranti.

Ieri, 8 maggio, un’imbarcazione con a bordo almeno 150 profughi aveva lanciato un allarme a causa di un’avaria al motore, secondo quanto era stato riferito tramite Twitter da AlarmPhone.

Il servizio di allerta aveva comunicato la posizione del barcone alle autorità di Roma, La Valletta e Tripoli, ma aveva ricevuto una risposta solo ore dopo, quando alcune motovedette della Guardia costiera libica si erano dirette verso il luogo indicato.

Da quel momento AlarmPhone non è più riuscito a mettersi in contatto con i migranti, che dovrebbero essere stati riportati in Libia.

Il caso Diciotti – Non è la prima volta che una nave della Marina militare italiana soccorre i migranti in difficoltà, ma ogni volta che questo episodio si ripete torna alla mente il caso Diciotti. Ad agosto del 2018 la nave della Guardia Costiera aveva preso a bordo  190 migranti soccorsi nel Mediterraneo ed era stata bloccata al largo delle coste italiane per 10 giorni.

Il caso aveva quasi portato all’apertura di un processo contro  il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Salvini e il caso Diciotti: tutto quello che c’è da sapere
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Picchiata e minacciata di morte perché voleva “vivere all’occidentale”. 18enne fa arrestare il padre
Cronaca / Immacolata, il Papa a sorpresa in piazza di Spagna
Cronaca / Immacolata 2021, supermercati e negozi aperti o chiusi l’8 dicembre
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Picchiata e minacciata di morte perché voleva “vivere all’occidentale”. 18enne fa arrestare il padre
Cronaca / Immacolata, il Papa a sorpresa in piazza di Spagna
Cronaca / Immacolata 2021, supermercati e negozi aperti o chiusi l’8 dicembre
Cronaca / Scarcerazione Zaki, l’amica e collega a TPI: “Siamo increduli e felici, ma continuiamo a combattere. Non è ancora libero”
Cronaca / Covid, l’allarme dell’ECDC: “La situazione è molto grave con le feste può peggiorare”
Cronaca / Covid, oggi 15.756 casi e 99 morti: tasso di positività al 2,3%
Cronaca / Latina, ragazza aggredita a calci e pugni da tre bulle per un sguardo
Cronaca / Blitz antimafia, 32 arresti nel Foggiano. “Il mare è nostro”: il clan si era preso anche la pesca
Cronaca / Vitamina D per evitare il Covid: convinto no vax finisce in terapia intensiva per overdose
Cronaca / Valle D’Aosta, valanga a La Thuile travolge due sciatori: 25enne in gravissime condizioni