Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Roma, in piazza contro la violenza sulle donne: il percorso della manifestazione e le strade chiuse

Il corteo di manifestanti inizierà alle 14 in piazza della Repubblica e sfilerà verso piazza San Giovanni

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 22 Nov. 2019 alle 16:56 Aggiornato il 22 Nov. 2019 alle 16:57
10
Immagine di copertina
Credits: Valerio Nicolosi

Manifestazione contro la violenza sulle donne a Roma: le strade chiuse

Sabato 23 novembre è in programma a Roma la manifestazione organizzata dal collettivo “Non una di meno” in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Lo slogan della protesta sarà, “contro la vostra violenza, la nostra rivolta!”, proprio mentre la Polizia di Stato diffonde i dati sulla violenza contro le donne nel quadro dell’iniziativa “Questo non è amore”, organizzata dalla Dac (Direzione Centrale Anticrimine).

Secondo queste stime, in Italia ogni giorno 88 donne sono vittime di atti di violenza, una ogni 15 minuti. Ma cresce il numero delle denunce, anche grazie all’introduzione del codice rosso.

Le vittime e gli aggressori appartengono a tutti i ceti economici e a tutte le classi sociali e culturali. Tra le straniere, a denunciare più di altre di aver subìto violenza sono le romene.

Per quanto riguarda i femminicidi, secondo i dati della Dac, nel 2019 il 34 per cento delle vittime di omicidio è donna, e in sei casi su dieci l’assassino è il partner o l’ex partner.

Cambia anche il dato sulla nazionalità delle vittime di femminicidio: sono straniere nel 67 per cento dei casi mentre per quel che riguarda le altre forme di violenza le vittime italiane sono l’80 per cento. Una vittima su due lascia figli piccoli e nel 18 per cento dei casi l’autore si toglie la vita.

Per questo le donne e gli uomini di “Non una di meno” che vogliono dire basta a violenza e femminicidi, scenderanno in piazza sabato 23 novembre.

Manifestazione contro la violenza sulle donne a Roma: il percorso e le strade chiuse

Il corteo di manifestanti inizierà alle 14 in piazza della Repubblica e, diretto verso piazza San Giovanni, sfilerà per il centro della capitale da via Cavour a via Merulana, da piazza Vittorio a via Emanuele Filiberto, prima di arrivare in piazza.

Le strade chiuse al passaggio della manifestazione saranno le seguenti: piazza di Porta San Giovanni, viale Einaudi, via Cavour, piazza dell’Esquilino, via Liberiana, via Merulana, via dello Statuto, piazza Vittorio Emanuele II e via Emanuele Filiberto.

Per quanto riguarda il transito dei mezzi di trasporto pubblico di superficie, i tram 3, 5, 8 e 14 potranno subire limitazioni o deviazioni, così come le linee di bus C2, C3, H, 16, 38, 40, 50, 51, 60, 64, 66, 70, 71, 75, 81, 82, 85, 87, 90, 92, 105, 170, 218, 310, 360, 590, 649, 665, 714, 792 e 910.

Leggi anche:

Ogni 15 minuti un reato contro le donne. Carnefici italiani nel 74% dei casi

Il Codice Rosso è legge ma mancano i finanziamenti: la denuncia dei centri antiviolenza

Il messaggio di Samantha Cristoforetti alle donne vittime di violenza: “Trovate il germe del coraggio dentro di voi”

10
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.