Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:46
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Maltempo in Sicilia: il vento provoca notevoli danni tra Palermo e Messina

Immagine di copertina
I danni causati dal forte maltempo sul litorale di Castiadas. Credit: ANSA/MANUEL SCORDO

È stata una Pasquetta segnata dal maltempo in tutta la Sicilia, con forti raffiche di vento, in particolare tra Palermo e Messina, che hanno provocato notevoli danni.

Lo scirocco, che ha raggiunto i 100 chilometri l’ora, ha spazzato via tettoie, verande e cartelloni pubblicitari, danneggiando diverse auto.

A Palermo i Vigili del fuoco sono stati chiamati a quasi 200 interventi in poche ore: il centro commerciale Leroy Merlin ha subito gravi danni e sono stati chiusi i cimiteri cittadini di Santa Maria di Gesù, Cappuccini e Rotoli.

Il mare molto mosso, che ha toccato forza sette, ha tenuto bloccati nel porto di Milazzo aliscafi e traghetti dirette alle isole Eolie. A causa delle avverse condizioni meteo le isole minori dell’arcipelago sono prive di collegamenti marittimi da due giorni.

Molti turisti, quando i collegamenti erano ancora operativi, hanno anticipato il loro rientro da Lipari. Le violente mareggiate hanno causato nuovi danni alle strutture portuali.

Colpiti anche i primi pontili galleggianti di Marina Lunga, alcuni dei quali sono stati danneggiati. Disagi nel porto rifugio di Pignataro dove alcuni natanti hanno rotto le cime. Danni ingenti sono stati registrati anche nelle campagne per il forte vento, soprattutto nei vigneti.

Per diverse ore è stata bloccata la circolazione dei treni lungo la linea Palermo-Messina. Il forte vento che ha colpito la parte tirrenica della Sicilia aveva provocato la sospensione della circolazione ferroviaria fra Caronia e Santo Stefano di Camastra, per la presenza di un albero sui binari; fra Termini Imerese e Altavilla, a causa di una rete frangivento impigliata sulla linea elettrica di alimentazione dei treni; fra Barcellona e Patti per guasti alla linea di contatto e per la presenza di un telone sulla linea elettrica fra le stazioni di Oliveri-Tindari e Novara-Montalbano-Furnari.

Di seguito il video di Local Team che mostra le forti onde che si scagliano contro un traghetto nello Stretto di Messina.

Maltempo Sardegna: muore turista francese nel giorno di Pasquetta

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pnrr, arrivano i primi 5,2 miliardi di euro per la scuola: ecco come saranno investiti
Cronaca / La variante Omicron minaccia il Natale: la situazione in Italia e nel mondo
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pnrr, arrivano i primi 5,2 miliardi di euro per la scuola: ecco come saranno investiti
Cronaca / La variante Omicron minaccia il Natale: la situazione in Italia e nel mondo
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Cronaca / Picchiato a sangue per aver difeso un’amica da uno stalker: 50enne muore dopo giorni di agonia
Cronaca / Covid, oggi 12.764 casi e 89 morti: tasso di positività all'1,8%
Cronaca / Incendio alla raffineria Eni di Livorno, i residenti a TPI: “Un forte boato, poi una puzza insopportabile”
Cronaca / Bollette, Draghi annuncia nuovi interventi contro i rincari: “Aiuti a famiglie più povere”
Cronaca / Natale in zona gialla: rischiano Lazio, Lombardia e Veneto
Cronaca / Torino, carabiniere tenta di sventare una rapina e viene accoltellato: fermato un 16enne
Cronaca / Luca Morisi, la procura chiede l’archiviazione dopo l’indagine sulla serata con droga ed escort