Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Maltempo, il Po supera il livello di guardia. Torino allagata, paura in Liguria: frane e 122 sfollati

Di Luca Serafini
Pubblicato il 24 Nov. 2019 alle 10:31 Aggiornato il 24 Nov. 2019 alle 17:53
266
Immagine di copertina

Nuova allerta maltempo in Italia: piogge intense, frane ed esondazioni. Il fiume Po ha superato la soglia di guardia. Le zone più colpite sono la Liguria e, ancora una volta, Venezia.

Ma l’allerta è alta anche a Torino. Nel capoluogo piemontese ci sono allagamenti ai Murazzi e nel Borgo medievale. Sotto osservazione le aree del Meisino e del Fioccardo per possibili allagamenti nelle prossime ore. La Protezione civile del Comune è presente sul posto per controllare e informare la cittadinanza.

È stata annullata proprio a causa del maltempo la maratona di Torino, in programma questa mattina. La decisione del Comune, con apposita ordinanza, d’intesa con il Comune di Moncalieri, per il persistere delle precipitazioni e lo stato dei corsi d’acqua, peggiorato rispetto le previsioni delle scorse ore.

La piena del Po e dei fumi minori ha mandato sott’acqua Cardè, il primo paese della pianura Padana nel Parco del Po Cuneese. La piena ha invaso il centrale corso vittorio Emanuele II, mentre nelle vie laterali l’acqua ha raggiunto anche il metro d’altezza.

Decine le abitazioni che hanno subito allagamenti. Protezione civile e vigili del fuoco sono all’opera. Chiusa la provinciale per Villafranca per la piena del torrente Cantogno.

Situazione di potenziale pericolo anche in Lombardia, con il lago di Como che è esondato: l’acqua ha invaso le strade e piazza Cavour, suscitando preoccupazione. La Protezione civile monitora la situazione.

In Liguria, la situazione più a rischio si registra nel Savonese. Il fiume Rio Basco è esondato e ci sono state anche frane nella frazione di Ellera. “Si è verificata un’importante frana in via Marmorassi nel Comune di Savona: si interverrà già oggi per provare a creare un passaggio” d’accesso alle abitazioni rimaste isolate. Lo fa sapere il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio.

È ancora incerto il numero delle persone isolate. Coinvolte molte case e parecchi nuclei di persone nella zona sulle alture di Savona. Sono in corso accertamenti e interventi per poter creare un passaggio pedonale. Il sindaco di Savona rinnova “l’invito alla cautela a tutta la cittadinanza”.

Altro paesi molto colpito nella regione è Celle Ligure. Nel complesso, gli sfollati in Liguria al momento sono 122, mentre sono 374 le persone rimaste isolate a causa delle frane.

A Venezia è stato di 129 centimetri il picco dell’acqua alta alle ore 9. Le previsioni di una marea massima di 140 centimetri non si sono concretizzate. Il Centro maree del Comune di Venezia, informa che si deve attendere ancora un po’ per sapere la marea massima che interesserà la laguna, in particolare la Punta della Salute.

Un’auto con a bordo tre persone è finita nel fiume Bormida, in provincia di Alessandria, a causa dell’ondata di maltempo che sta interessando la zona. I vigili del fuoco hanno già recuperato due dei tre occupanti, che sono stati trasferiti in ospedale, mentre della terza persona, Rosanna Parodi (52 anni) è stato recuperato il cadavere nel pomeriggio. L’incidente è avvenuto sulla strada provinciale 186 in prossimità del comune di Sezzadio. Per la donna non c’è stato nulla da fare.

Le straordinarie storie di resilienza dei giovani angeli volontari che sfidano l’acqua alta di Venezia

Emergenza Clima: a Venezia sta già succedendo quello che capiterà in tutto il mondo, quando centinaia di città saranno sommerse dall’acqua (di Giulio Cavalli)

266
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.