Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Livorno, febbre alta per giorni: un uomo è morto a 39 anni in attesa di tampone

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 9 Nov. 2020 alle 15:37
589
Immagine di copertina

Livorno, febbre alta per giorni: uomo muore a 39 anni in attesa di tampone

Un uomo di 39 anni, Jonathan Mangone, è morto sabato scorso in ospedale a Livorno per un attacco cardiaco: per giorni però, racconta la sua famiglia, era rimasto in attesa di tampone per il Covid-19, visto che aveva una febbre molto alta. E adesso annunciano un esposto in Procura. “Il medico di famiglia – hanno raccontato i familiari di Mangone al quotidiano Il Tirreno – ci ha risposto che lunedì se non fosse stato meglio avrebbe fatto il tampone e che per il momento bastava segnare eparina, cortisone e antibiotico”. Tuttavia, le condizioni del 39enne sono peggiorate rapidamente sabato pomeriggio, al punto che la madre di Mangone ha chiamato i soccorsi. I volontari e il medico che si sono presentati a casa hanno provato di tutto per salvarlo. Poi, nel tragitto verso l’ospedale Mangone ha avuto un arresto cardiaco. E’ morto la sera stessa, dopo essere arrivato ancora vivo al pronto soccorso.

Solo gli esami effettuati sulla salma hanno evidenziato che l’uomo era positivo al Coronavirus. “Ha patito troppo prima di morire”, ha dichiarato a Il Tirreno la cugina, Emanuela Manetti, che ha annunciato l’esposto in Procura della famiglia per conoscere la verità sulla morte del 39enne. Mangone, tra l’altro, era molto conosciuto a Livorno: lavorava in un supermercato in città e veniva considerato un “gigante buono” sempre disponibile con tutti.”Era un ragazzo solare e pieno di vita – lo descrive su Facebook il fratello, Romolo – e io, pur non essendo un medico, credo che se ci fosse stato il modo di fargli fare il tampone subito, quando lo avevamo chiesto, forse le cose potevano andare in maniera diversa. Quantomeno poteva essere ricoverato in ospedale. Se aveva altre patologie? Fino all’anno scorso ha giocato a calcetto, gli amici lo sanno, era solo sovrappeso. No, non aveva malattie. Francamente non essendo un dottore non so quanto possa aver influito, comunque ci hanno detto di avergli fatto il tampone in ospedale e che è risultato positivo”.

Leggi anche: 1. Covid, a Roma ressa nella centralissima via del Corso: assembramenti e zero distanziamento per la passeggiata / 2. Esclusivo TPI – Inchiesta tamponi falsi Campania, parte 2. Parla il principale indagato: “La Asl Napoli 3 sapeva, ho fatto test per loro. Ho le fatture che lo dimostrano” / 3. Calabria, il nuovo commissario alla Sanità Zuccatelli: “Le mascherine non servono a un ca**o”

4. Di Maio a TPI: “I governatori delle Regioni cambiano idea continuamente sul Covid, ora basta” / 5. Covid, l’infettivologo Bassetti nominato coordinatore della commissione sui ricoveri dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali / 6. In Campania mancano 350 medici ma i bandi per le assunzioni sono fermi al 2018

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

589
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.