Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Botti di Capodanno: 13enne morto ad Asti. Una donna colpita alla testa da un proiettile vagante nel napoletano

Immagine di copertina

Botti di Capodanno: il bilancio dei feriti dopo la notte di San Silvestro

Un 13enne è morto ad Asti in seguito ad alcune lesioni riportate dopo l’esplosione di un petardo: nonostante le restrizioni anti-Covid abbiano limitato i feriti causati dai botti di Capodanno, anche in questo 2021, dunque, si deve purtroppo registrare una vittima per via dei fuochi d’artificio.

Secondo quanto ricostruito, l’incidente è avvenuto nel campo nomadi di via Guerra, dove la vittima viveva insieme alla sua famiglia. Trasportato d’urgenza in ospedale, il 13enne è arrivato al Pronto soccorso in arresto cardiaco e per lui purtroppo non c’è stato nulla da fare.

In tutto sono 79, secondo i dati diffusi dal Viminale, i feriti causati dai botti di Capodanno. Di questi, 23 sono ricoverati, 12 dei quali gravi (ma non in pericolo di vita). Un dato in forte diminuzione rispetto all’anno scorso quando furono segnalati 204 feriti di cui 38 ricoverati.

Tra i casi segnalati, c’è quello di una donna che nel napoletano è stata colpita alla testa da un proiettile vagante esploso poco dopo la mezzanotte.

La donna, secondo una prima ricostruzione, si trovava a casa dell’anziana madre a Mugnano, comune in provincia di Napoli, quando si è affacciata al balcone ed è stata colpita dal proiettile, che l’ha ferita alla testa. La donna, fortunatamente, non è in pericolo di vita e attualmente si trova all’ospedale Cardarelli di Napoli dove verrà operata nei prossimi giorni.

In tutto sono 8 i feriti registrati a Capodanno tra Napoli e provincia: un numero sensibilmente inferiore a quello dell’anno scorso quando furono 48 i feriti a causa dei botti. Nessuno di loro, comunque, è ferito in modo grave.

In provincia di Ragusa, in Sicilia, un giovane è invece rimasto ferito in seguito all’esplosione di alcuni petardi, che stava lanciando dall’auto di un suo amico lungo la strada di Vittoria. Uno dei botti è esploso prima di essere lanciato dal finestrino e ha innescato un’esplosione a catena. Il ragazzo, soccorso dagli agenti della polizia municipale, è stato condotto in ospedale, ma non è in pericolo di vita.

Leggi anche: Feste e ponti 2021: ecco il calendario completo

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Stop mascherine all’aperto, via libera dal Cts: indicate due date al Governo
Cronaca / Roma, vandalizzata la metro rainbow di Colosseo
Cronaca / Covid, oggi 495 nuovi casi e 21 morti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Stop mascherine all’aperto, via libera dal Cts: indicate due date al Governo
Cronaca / Roma, vandalizzata la metro rainbow di Colosseo
Cronaca / Covid, oggi 495 nuovi casi e 21 morti
Cronaca / Covid, 45 mila operatori sanitari non ancora vaccinati: al via le prime sospensioni
Cronaca / Sindacalista ucciso, il camionista ai domiciliari: “Non volevo investire nessuno”
Cronaca / Continua a diffondersi la variante Delta, ecco il test per riconoscerla
Cronaca / Nuoro: accoltellata dall’ex esce dal coma e cerca suo figlio, morto per salvarla
Cronaca / Galli: “Stato d’emergenza va mantenuto. Mascherine? Stupido farne battaglia di libertà”
Cronaca / L'Avis contro Enrico Montesano: "Non date retta alle fake news. I vaccinati possono donare il sangue"
Cronaca / "Saman ha cercato di scappare coi documenti". E il fratello della 18enne indica dov'è sepolta