Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Arezzo, escluso dalla gita scolastica ad Amsterdam, restò traumatizzato: 32enne fa causa all’ex liceo e chiede 400 mila euro

Immagine di copertina

L'esclusione dal viaggio venne motivata con l'opportunità che il giovane, che andava male a scuole, rimanesse a casa a studiare per recuperare

Escluso dalla gita, resta traumatizzato: fa causa al liceo per 400 mila euro

I suoi voti non erano buoni, quindi ad Endri Begaj, studente albanese del liceo Città di Piero della Francesca di Sansepolcro, in provincia di Arezzo, fu vietato di partecipare alla gita scolastica ad Amsterdam. Oggi, 12 anni dopo, il “caso” arriva in tribunale perché Begaj ha denunciato la scuola per averlo traumatizzato e ha chiesto un risarcimento danni da 400 mila euro. A raccontare i fatti è il Corriere di Arezzo.

Endri Begaj, all’epoca dei fatti aveva 20 anni. Il suo rendimento scolastico era scadente, quindi l’esclusione dalla gita ad Amsterdam venne motivata con l’opportunità che il giovane rimanesse a casa a studiare per recuperare nelle materie dove era messo male.

Ma, stando a quanto racconta l’avvocato che lo assiste Gabriele Magrini, l’esclusione dalla gita scolastica peggiorò la situazione dello studente. Ci furono ulteriori contrasti con l’istituto, tanto che a un certo punto Begaj fu proprio espulso. La dirigenza della scuola si rifiutò poi di riaprire le porte allo studente anche in presenza di una diffida dell’ufficio scolastico regionale.

L’avvocato Magrini è riuscito a ribaltare in Corte d’Appello a Firenze la situazione processuale: i giudici hanno stabilito che il caso dovrà essere trattato nel merito dal tribunale civile ordinario, non da quello amministrativo e la prima udienza sarà nel 2020. Alla scuola e al Ministero, le controparti dell’ex studente, tocca pagare le spese legali.

Il caso di Sansepolcro ebbe eco nazionale e vi fu pure una interrogazione parlamentare.

Ora se c’è stata violazione di un diritto costituzionale o no dovranno stabilirlo i giudici.

Il bus non riesce a caricarlo, bambino in carrozzina deve rinunciare alla gita

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Urbano Cairo insulta la sindaca di Torino: "Appendino? Una deficiente"
Cronaca / Sgarbi contro il bacio saffico nello spot Dietorelle: “Pubblicità oscena”
Cronaca / "Hanno bloccato Reithera ma così l'Italia sarà sotto schiaffo di Big Pharma"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Urbano Cairo insulta la sindaca di Torino: "Appendino? Una deficiente"
Cronaca / Sgarbi contro il bacio saffico nello spot Dietorelle: “Pubblicità oscena”
Cronaca / "Hanno bloccato Reithera ma così l'Italia sarà sotto schiaffo di Big Pharma"
Cronaca / La Chiesa apre al Ddl Zan: “Ok alla proposta di legge, ma deve essere più chiara”
Cronaca / Roma, 31enne precipita da un ponte del Tevere mentre si fa un selfie: è grave
Costume / “Fedez mi ha censurato”: il prete youtuber accusa il rapper. Il botta e risposta social | VIDEO
Cronaca / Coprifuoco e riaperture, in arrivo il nuovo decreto: ecco cosa cambia
Cronaca / Somministrate 27.3 milioni di dosi
Cronaca / Di Maio: "È ora di superare il coprifuoco"
Cronaca / Roberto Angelini e la multa per lavoro nero: “Chiedo scusa. Ho sbagliato tutto”