Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Superato il milione di vaccinati in Italia. Arrivate a Pratica di Mare le prime dosi di AstraZeneca

Immagine di copertina
Medico in un hub Covid-19 Credits: Ansa

Covid, le ultime notizie di oggi (6 febbraio 2021) in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – In Italia sono più di un milione le persone che hanno ricevuto al doppia dose del vaccino contro il Covid e sono, quindi, immunizzate al virus. La campagna di vaccinazione prosegue tra le difficoltà per i ritardi nelle consegne delle dosi da parte delle case farmaceutiche (qui i dati in tempo reale). Ieri in Italia si sono registrati 14.218 nuovi casi (a fronte di 270.507 tamponi) e 377 decessi. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid 19 in Italia e nel mondo di oggi, sabato 6 febbraio 2021, aggiornate in tempo reale.

LA DIRETTA – COVID ULTIME NOTIZIE

Ore 17,10 – Il bollettino di oggi della Protezione Civile – Secondo il bollettino di oggi, sabato 6 febbraio, sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 13.442 inuovi casi, contro i 14.218 di ieri, e 385 i morti (ieri erano stati 377) a fronte di 282.407 tamponi, 12mila in più di ieri. Dopo tre giorni di aumento torna a calare il tasso di positività, pari oggi al 4,7 per cento contro il 5,2 di ieri. Qui il bilancio completo.

Ore 17,00Arrivate a Pratica di Mare prime dosi AstraZeneca – Sono arrivate nel primo pomeriggio presso l’Aeroporto di Pratica di Mare, hub nazionale della Difesa, le prime 249.600 dosi del vaccino AstraZeneca. Dopo la suddivisione da parte del personale del Ministero della Salute, nei prossimi giorni saranno distribuite nelle varie Regioni con il concorso di SDA e delle Forze Armate nell’ambito dell'”Operazione Eos”. Il piano del Ministero della Difesa, guidato da Lorenzo Guerini, è stato predisposto dal Comando di Vertice Interforze della Difesa, su richiesta del Commissario Straordinario Domenico Arcuri e in stretta cooperazione con la struttura commissariale per l’emergenza Coronavirus.

Ore 13,00 – Visco: “La pandemia non è finita, serve coesione” – L’Italia deve trovare “la coesione necessaria per riprendere la via dello sviluppo” di fronte a una pandemia che “con i suoi enormi costi economici e di vite umane, non è superata”. A sottolinearlo è il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco. Se “i margini di incertezza sulla sua evoluzione rimangono elevati”, il Paese per ripartire può “sfruttare l’opportunità offerta dalla risposta venuta dall’Unione europea e affrontando i problemi strutturali che lo frenano nell’ambito di una strategia comune, che ha al centro le sfide della sostenibilità ambientale e della transizione digitale”.

Ore 11,00 – Cina, via libera al vaccino Sinovac – L’ente regolatore di Pechino ha approvato il vaccino anti-Covid prodotto dalla Sinovac: si tratta del secondo vaccino contro il virus sviluppato in Cina ad aver ricevuto il via libera.

Covid ultime notizie in Italia e nel mondo: cosa è successo ieri

Superato un milione di vaccinati in Italia – Superata in Italia la soglia psicologica del milione di persone vaccinate al Covid-19. Alle ore 19.01 del 5 febbraio risultano immunizzati al virus, avendo fatto entrambe le dosi di vaccino previste, 1.024.271 persone. Sono 2.421.403 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, l’83,5% del totale di quelle consegnate (2.890.185). La somministrazione ha riguardato 1.524.542 donne e 896.861 uomini. È quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 19.01 di oggi. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 1.691.668 operatori sanitari, 466.589 unità di personale non sanitario, 245.444 ospiti di strutture residenziali e 17.702 over 80.

Boccia: “Nuovo Governo valuterà mobilità dopo il 15 febbraio” –  Il 15 febbraio scade il divieto di mobilità fra Regioni: “Sarà il nuovo governo a fare una valutazione, sulla base del quadro epidemiologico, sulla mobilità tra le Regioni nelle diverse fasce e in particolar modo in fascia gialla, anche perché – conclude il ministro Boccia – eventuali misure limitative necessitano di un apposito decreto”. Lo scrive il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, in una nota inviata alla Conferenza delle Regioni.

Il bollettino del 5 febbraio – Venerdì 5 febbraio si sono registrati 14.218 nuovi casi di Coronavirus in Italia (contro i 13.659 del giorno precedente) e 377 morti (il 4 febbraio erano stati 422). È quanto riferisce il consueto bollettino quotidiano diffuso da Ministero della Salute e Protezione Civile. I dati si basano su 270.507 tamponi effettuati. Il tasso di positività in Italia sale al 5,2%. (I dati completi)

Sardegna in giallo da lunedì, le altre Regioni invariate – Sulla base dell’ultimo monitoraggio della Cabina di Regia non sono previste nuove ordinanze del Ministro della Salute per la giornata di oggi. La Sardegna tornerà in area gialla da lunedì, allo scadere dell’ordinanza vigente. È quanto si apprende da fonti del Ministero della Salute. Rimangono dunque in fascia arancione Sicilia, Puglia, Umbria (con dati che la rendono a rischio zona rossa) e la Provincia Autonoma di Bolzano, che ha già annunciato autonomamente il lockdown da lunedì. Tutte le altre Regioni restano in giallo.

Ristoranti aperti fino alle 22, il Cts frena – Il Comitato tecnico scientifico frena sulla possibilità di riaprire bar e ristoranti fino alle 22. “Una rimodulazione dei pacchetti di misure potrebbe modificare l’efficacia nella mitigazione del rischio”. È quanto ha risposto il Cts alla richiesta arrivata dal ministero dello Sviluppo economico sulla ‘riapertura di pubblici esercizi’. “Circa la previsione di rimodulazione delle misure previste nelle diverse fasce di rischio”, sottolineano gli esperti, “si rimanda alle valutazioni del decisore politico”. In ogni caso, sempre relativamente ai rischi, “andrebbero considerate le diverse tipologie dei pubblici esercizi, distinguendo” tra ristoranti e bar.

Iss: “Lieve peggioramento, preoccupano varianti” – Nell’ultima settimana di monitoraggio “si osserva un lieve generale peggioramento dell’epidemia con un aumento nel numero di regioni classificate a rischio alto (3 vs 1) e con la riduzione delle regioni a rischio basso in questa settimana (7 vs 10) in un contesto preoccupante per il riscontro di varianti virali di interesse per la sanità pubblica in molteplici regioni italiane che possono portare ad un rapido incremento dell’incidenza”. È quanto si legge nella bozza del report settimanale di monitoraggio di ministero della Salute e Iss, riferito al periodo 25-31 gennaio.

Rt Italia a 0,84: Sardegna verso zona gialla – L’indice Rt in Italia è invariato a 0,84. A quanto si apprende, questo è l’esito dell’analisi della cabina di regia ministero della Salute-Iss che monitora settimanalmente i dati. Da cui emergerebbe come unica modifica rispetto al quadro dei “colori” della scorsa settimana la promozione della Sardegna dall’arancione al giallo. Mentre Puglia, Sicilia e Provincia di Bolzano rimangono arancioni. Quanto all’Umbria, già in arancione, dai dati non è escluso possa passare in zona rossa. Tutte le altre regioni sarebbero confermate in zona gialla. (Qui tutti i dettagli)

Alto Adige, lockdown di tre settimane dall’8 febbraio – La Giunta provinciale dell’Alto Adige ha deciso ieri che tornerà in lockdown da lunedì 8 febbraio e per tre settimane, per contrastare la diffusione dei casi, dopo essere stata confermata in “rosso scuro” nella mappa Ue. I negozi resteranno chiuse, le scuole svolgeranno le lezioni con la didattica a distanza e ci sarà il divieto di spostamento tra i comuni.

Johnson&Johnson chiede autorizzazione vaccino negli Usa – Johnson & Johnson ha presentato la richiesta di autorizzazione d’emergenza per il suo vaccino contro il coronavirus alle autorità statunitensi. Lo ha reso noto la società, precisando di aver sottomesso la domanda alla Food and Drug Administration (FDA) per l’Emergency Use Authorization (EUA) per il suo vaccino che prevede una sola dose. Il procedimento richiederà alcune settimane. Se approvato sarà il terzo vaccino che ottiene il disco verde negli Stati Uniti dopo Pfizer-BioNTech e Moderna.

Leggi anche: Come leggere i dati Covid: in 6 Regioni aumenta l’incidenza dei ricoveri in ospedale

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 60%  della popolazione over 12
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 60%  della popolazione over 12
Cronaca / 16 morti e 6.513 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione
Cronaca / Brusaferro: "Vaccinati? Pochi rischi ma possono contagiare"
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%