Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Von der Leyen: “Superate le 250 milioni di vaccinazioni in Ue”

Immagine di copertina

Covid, le ultime notizie di oggi 2 giugno 2021 in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Prosegue la campagna vaccinale in Italia. Il commissario per l’emergenza Figliuolo ha dichiarato che ci sono “oltre 20 milioni di dosi in arrivo” e che a giugno daremo la spallata” alla pandemia di Coronavirus. Finora ha completato il ciclo vaccinale circa il 22,6% della popolazione (qui i dati in tempo reale sui vaccini). Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, mercoledì 2 giugno, aggiornate in tempo reale.

COVID, LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI

Ore 20 – Covid, dal 21 giugno l’Italia è in zona bianca (tranne la Val d’Aosta) – L’Italia si tingerà di bianco, con la sola eccezione della Val d’Aosta, a partire dal 21 giugno. Sempre, ovviamente, che il calo del contagio (che prosegue costante con un -27% dei casi nell’ultima settimana) non inverta la sua rotta. Con i dati di oggi, infatti, tutte le regioni italiane eccetto la Val d’Aosta sono scese a un’incidenza sotto la soglia di rischio dei 50 casi settimanali per centomila abitanti. (Qui l’articolo completo)

Ore 17,46 – Covid, oggi 2.897 nuovi casi e 62 morti: il bollettino del 2 giugno – Il bollettino Covid di oggi, mercoledì 2 giugno 2021, registra 2.897 nuovi casi di Covid-19 (contro i 2.483 di ieri) e 62 decessi legati alla pandemia. In crescita oggi la curva epidemica in Italia. Come di consueto, i dati sono diffusi da Ministero della Salute e Istituto Superiore della Sanità sulla base dei dati forniti dalle Regioni. Ieri i casi segnalati erano stati 2.483, 93 i morti. Con un numero di tamponi pari a 226.272, appena 5mila in più di ieri, il che fa risalire, di poco comunque, il tasso di positività: 1,3% contro l’1,1% di ieri. (Qui il bollettino completo)

Ore 16 – Bologna, caos all’open day del vaccino Johnson&Johnson. Oltre 5mila persone in fila davanti all’hub. Il sindaco: “Mi scuso io per i disagi” (Qui i video) – Si sono accampate già ieri notte (in barba al coprifuoco), le persone desiderose di ricevere una dose di vaccino Johnson&Johnson al primo open day dell’Emilia-Romagna, all’hub della Fiera di Bologna. Questa mattina di mercoledì 2 giugno alle otto, le persone in fila erano oltre 5mila, in una lunga coda che ha attraversato tutta piazza della Costituzione, passando per via Aldo Moro, via Stalingrado e via Calzoni, per circa un chilometro di fila. L’Ausl era partita con 1.200 dosi, alla fine sono state somministrate 3mila.

Ore 14,30 – Von der Leyen: “Superate le 250 milioni di vaccinazioni in Ue” – “Oggi abbiamo superato 250 milioni di vaccinazioni nell’Ue. E più di 80 milioni di europei sono ora completamente vaccinati. Siamo sulla buona strada per raggiungere il nostro obiettivo: fornire dosi sufficienti per vaccinare il 70% della popolazione adulta dell’Ue a luglio”. Lo scrive in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Ore 13,30 – “Il Covid ha ridotto in povertà 100 milioni di lavoratori” – La pandemia ha ridotto in povertà oltre 100 milioni di lavoratori. La stima è contenuta in un rapporto curato dall’Organizzazione mondiale del lavoro, secondo cui la crisi provocata dal Covid-19 è ancora ben lungi dall’essere superata e l’occupazione non tornerà ai livelli pre-Covid almeno fino al 2023.

Ore 11,00 – Speranza: “Da domani chiunque può prenotare il vaccino” – “Da domani tutti potranno prenotare il vaccino anti-Covid. Possiamo ancora accelerare la nostra campagna per superare questa stagione così difficile. Buona festa della Repubblica a tutti”. Lo scrive su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza.

Ore 07,30 – Vaccinati 12,9 milioni di italiani – Finora in Italia sono state somministrate 35.435.853 dosi di vaccino anti-Covid a fronte di 39.958.409 dosi consegnate. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 12.294.543, vale a dire il 22,6% della popolazione over 12.

COVID: LA GIORNATA DI IERI

Il bollettino dell’1 giugno: 2.483 casi e 93 decessi – Ieri, martedì 1 giugno 2021, in Italia sono stati registrati 2.483 nuovi casi di Covid-19 e 93 decessi legati alla pandemia. Lo certifica il consueto bollettino quotidiano diffuso da Ministero della Salute e Istituto Superiore della Sanità sulla base dei numeri forniti dalle Regioni. I dati si badano su 221.818 tamponi. Il tasso di positività è all’1,1%.

Covid e ristoranti, ministero Salute: rimane il limite di 4 persone a tavola – Nelle attività dei servizi di ristorazione, il consumo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi, precisa il ministero. Limite che resta sia nelle zone gialle che in quelle bianche. Nei giorni scorsi erano arrivate linee guida del Cts: i tavoli devono essere distanziati e si proponeva di far indossare la mascherina sempre tranne quando si beve o mangia, ma l’idea non sarebbe passata.

L’Oms dà il via libera al vaccino cinese Sinovac – L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha concesso l’omologazione d’urgenza al vaccino cinese Sinovac. “L’Oms – si legge in una nota – ha validato oggi l’utilizzo d’urgenza del vaccino anti Covid-19 Sinovac-CoronaVac, assicurando agli Stati, ai finanziatori, alle agenzie e alle comunità che si tratta di un vaccino che rispetta gli standard internazionali riguardanti la sicurezza, l’efficacia e la produzione”.

Cina, nuovo focolaio a Guangzhou – Un nuovo focolaio di Covid-19, collegato a “un ceppo a rapida diffusione trovato per la prima volta in India” e individuato nella città industriale di Guangzhou, sta preoccupando la Cina: un intero quartiere è finito in lockdown, è stato lanciato un test di massa e sono partite restrizioni agli spostamenti con oltre 500 voli cancellati soltanto nella giornata di ieri.

Calcio, Vidal positivo al Covid – Il centrocampista cileno dell’Inter Arturo Vidal è risultato positivo al test per il Covid ed è stato ricoverato in ospedale in Cile. Vidal era rimasto isolato per 72 ore nel ritiro della nazionale che giovedì a Santiago del Estero incontrerà l’Argentina per le qualificazioni ai prossimi mondiali, dopo aver manifestato «una sindrome febbrile dovuta a tonsillite». Venerdì era stato vaccinato insieme ad altri compagni di squadra.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Eutanasia, per la prima volta in Italia un tribunale chiede di verificare se ci sono le condizioni
Cronaca / Covid, 1.400 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Speranza non è ancora vaccinato, Bassetti: “Scandaloso, doveva fare AstraZeneca”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Eutanasia, per la prima volta in Italia un tribunale chiede di verificare se ci sono le condizioni
Cronaca / Covid, 1.400 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Speranza non è ancora vaccinato, Bassetti: “Scandaloso, doveva fare AstraZeneca”
Cronaca / Funivia Mottarone, il terribile video che mostra lo schianto della cabina
Cronaca / Il Lazio guarda ai giovani: premiate le 100 idee vincitrici del bando “Vitamina G”
Cronaca / A processo con l’accusa di bigamia 40enne si difende: “Non ero a conoscenza del primo matrimonio”
Cronaca / Muore di tumore a 47 anni, sull’epigrafe fa scrivere l’Iban della figlia: “Deve proseguire gli studi”
Cronaca / Grillo, attacco sul blog a G7 e Nato: “Una parata ideologica” per sparare contro Cina e Russia
Cronaca / Saman Abbas, spunta l’sms della madre: “Torna a casa, stiamo morendo, faremo come dici tu”
Cronaca / Luca Barbareschi: “Nessuna eredità ai miei figli, ho pagato loro università da 900mila euro. Ora devono cavarsela”