Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Disturbi agli occhi e affaticamento: scoperte in Italia nuove complicazioni neurologiche del Covid

Immagine di copertina

Ancora nuove scoperte sulle complicazioni dovute al Coronavirus e agli effetti di questo virus sul corpo umano: uno studio italiano ha riscontrato che tra le complicanze neurologiche che possono colpire i pazienti affetti da Coronavirus c’è anche la Miastenia gravis, che causa debolezza muscolare e affaticamento.

Il report è stato redatto dal professor Diego Centonze, Responsabile dell’Unità di Neurologia dell’I.R.C.C.S. Neuromed, assieme al professor Domenico Restivo – il principale autore del lavoro – dell’Unità di Neurologia dell’ospedale “Garibaldi” di Catania, al professor Rosario Marchese-Ragona dell’Università di Padova e al dottor Alessandro Alesina dell’Università di Catania. Pubblicato sulla rivista scientifica Annals of Internal Medicine, il report, segnalato anche su “COVID Reference International” tra i Top 10 nel giorno della sua pubblicazione, descrive la situazione di tre pazienti ricoverati tra Catania e Padova.

Dopo essere stati colpiti da COVID-19, questi pazienti hanno cominciato ad avvertire sintomi di debolezza muscolare e disturbi nel movimento degli occhi. Le indagini neurologiche hanno portato alla diagnosi di Miastenia gravis. “Si tratta – dice il professor Restivo – di una patologia autoimmune piuttosto rara nella quale l’organismo crea anticorpi che vanno a colpire la giunzione neuromuscolare, il punto di contatto dove i segnali elettrici dei neuroni vengono trasmessi alle fibre muscolari. Il risultato è un difetto nella trasmissione nervosa, con conseguente debolezza a carico di uno o più gruppi di muscoli”.

“Che alcune infezioni possano scatenare patologie neurologiche autoimmuni – aggiunge il professor Centonze – è un fenomeno già noto. Ora sappiamo che anche il virus SARS-CoV-2 è capace di causare questo effetto. Le ipotesi più probabili sono due: la prima è che, nella sua reazione all’infezione, il sistema immunitario crei anticorpi diretti contro determinate componenti del virus, una risposta normale. Ma quelle componenti sono simili ad alcuni recettori presenti nelle giunzioni neuromuscolari, che possono quindi finire sotto l’attacco degli anticorpi stessi. La seconda ipotesi è che il virus possa rompere il delicato equilibrio che impedisce al sistema immunitario di attaccare il proprio organismo, come osservato per esempio in risposta ad altre infezioni virali, batteriche o in seguito a vaccinazioni”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, Ricciardi: “Elezioni e riapertura scuole a rischio se aumentano contagi” / 2. Sardegna, mentre i contagi aumentano Solinas fa lo scaricabarile col governo (in stile Fontana) / 3. Coronavirus, caos sulla riapertura delle scuole a settembre. Dall’uso delle mascherine alle linee guida in caso di contagio: tutti i nodi ancora da sciogliere

4. Coronavirus, 17enne bergamasco ricoverato in terapia intensiva dopo una festa a Ferragosto / 5. Roccella Jonica, il sindaco a TPI: “Ho accolto quei migranti ma non sono il nuovo Mimmo Lucano” / 6. Papa Francesco: “Il vaccino anti Covid deve essere per tutti, non solo per i ricchi. Aiuti pubblici a industrie che si occupano degli ultimi”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele
Cronaca / Mors tua, dose mea: ecco perché lo stop a Reithera dimostra che è in atto una guerra sui vaccini (di L. Telese)
Cronaca / Covid, 6.659 casi e 136 morti nell'ultimo giorno
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele
Cronaca / Mors tua, dose mea: ecco perché lo stop a Reithera dimostra che è in atto una guerra sui vaccini (di L. Telese)
Cronaca / Covid, 6.659 casi e 136 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Roma, donna chiusa in una smart da 4 giorni: portata in ospedale
Cronaca / Report Iss, i vaccini anti-Covid riducono contagi e ricoveri: -95% di morti già dopo la prima dose
Cronaca / Dai porti italiani partono armi destinate a Israele, ma a Livorno i portuali bloccano il carico
Cronaca / Via libera del ministero ai test salivari molecolari
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 15 maggio 2021
Cronaca / Oggi 7.567 casi e 182 morti: il bollettino
Cronaca / Rula Jebreal rifiuta l’invito a Propaganda Live: “Sette ospiti e una sola donna. Come mai?”