Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Abrignani (Cts): “A giugno in Italia avremo circa 10 morti al giorno”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

La curva dei contagi continua la sua lenta discesa, ieri i 5.080 nuovi casi conteggiati sono il dato più basso da ottobre. C’è da dire, però, che i tamponi effettuati sono stati solo 130mila. Ma l’immunologo del Cts Sergio Abrignani è speranzoso, intervistato dal Corriere della Sera, l’esperto prevede che a giugno avremo 10 morti al giorno.

“La strategia delle riaperture graduali è stata premiante e da giugno l’andamento sarà molto simile a quello dell’Inghilterra con circa 10 morti al giorno di Covid rispetto ai 400 che abbiamo pianto nell’ultimo mese”, afferma l’immunologo del Comitato tecnico scientifico.

“Se la ripresa di alcune attività fosse stata deleteria avremmo dovuto notare delle anomalie nei dati invece, a parte un lieve aumento dell’Rt, l’indice di replicazione, tutti gli altri valori sono in discesa. Tutto lascia intendere che, sorprese escluse, a fine maggio la popolazione di età superiore a 60 anni sarà immunizzata, le vaccinazioni vanno avanti a buon ritmo. Significa che avremo messo al sicuro il 97% dei soggetti che rischierebbero di morire di Covid se fossero contagiati. Il numero delle vittime si abbasserà all’improvviso”, continua Abrignani.

E sulla possibilità di una terza dose di vaccino, l’esperto spiega: “È plausibile pensare a un richiamo il prossimo anno se si verificheranno una delle due seguenti circostanze o ambedue insieme. La comparsa di una variante non riconosciuta dai vaccini oppure l’evidenza che la risposta immunitaria prodotta dalle prime due dosi si sta affievolendo. Un eventuale richiamo va considerato normale, viene fatto per molte altre malattie infettive”.

Leggi anche: 1. Coprifuoco e riaperture, pronte le nuove misure del Governo. È la settimana decisiva / 2. Sileri: “Addio mascherine quando avremo 30 milioni di italiani vaccinati” / 3. Massa Carrara, tirocinante 23enne riceve per errore sei dosi di vaccino: ricoverata in osservazione

4. Vacanze al mare: il calendario della riaperture delle spiagge, regione per regione / 5. Come funziona il Green Pass: da metà maggio tornano i turisti in Italia /6. Estate: green pass, coprifuoco spostamenti. Tutte le regole per le vacanze

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record
Cronaca / Inps, arriva il servizio “Pensami”: aiuterà le persone a conoscere il loro futuro pensionistico
Cronaca / Quirinale, una dodicenne si fa portare a Roma per l’elezione: “Da grande farò politica”
Cronaca / Green pass, durata illimitata per i guariti e chi è vaccinato con la terza dose
Cronaca / Quirinale, Casini, Draghi e Belloni in pole. Letta: “Non ci sarà un presidente di destra”
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo