Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

I residenti della Cecchignola contro l’arrivo degli italiani dalla Cina: “Chi ci dice che non siano contagiati dal coronavirus?”

Immagine di copertina

I circa 60 italiani provenienti da Wuhan vivranno in una struttura militare nella zona Sud di Roma, ma i cittadini hanno paura di un possibile contagio

Coronavirus, i residenti della Cecchignola contro l’arrivo degli italiani dalla Cina

Alla Cecchignola i residenti sono in rivolta per l’arrivo dei circa 60 italiani, che hanno abbandonato la Cina per paura del coronavirus.

L’arrivo dei connazionali è previsto per la mattinata di lunedì 3 febbraio. Gli italiani, trasportati a bordo di un Boeing KC-767A dell’Aeronautica, arriveranno all’aeroporto militare di Pratica di Mare, nei pressi di Roma, per poi essere trasportati, in totale sicurezza, presso la cittadella militare della Cecchignola.

Qui, infatti, è stata allestita una sorta di area protetta, dove i connazionali vivranno per i prossimi 14 giorni, ovvero per la durata massima di incubazione del coronavirus.

Coronavirus: come funziona la quarantena per gli italiani in arrivo da Wuhan

Nessuno di loro risulta al momento infetto dal coronavirus, ma la quarantena forzata serve comunque a evitare qualsiasi ipotesi di contagio.

Tuttavia, i residenti della Cecchignola, situata nella zona Sud di Roma, non hanno comunque accolto con favore la notizia.

Gli abitanti, infatti, avrebbero deciso di costituire un comitato di protesta per l’arrivo degli italiani da Wuhan, epicentro del coronavirus in Cina.

Le ultime notizie del coronavirus in Italia

La paura dei cittadini è che qualcuno dei circa 60 italiani possa successivamente risultare contagiato dal virus e soprattutto che l’infezione possa eventualmente varcare i confini della cittadella militare.

Un timore, al momento, totalmente ingiustificato e che rientra nei casi di psicosi che si stanno registrando in tutto il Paese da quando sono stati accertati i primi due casi di infezione in Italia.

Leggi anche:

Le donne che ci salvano dal virus, le donne che facciamo a pezzi: l’Italia del 2020 (di G. Gambino)

Coronavirus in Italia, psicosi razzista: “Alla larga dai cinesi!” (di G. Gambino)

Virus Cina: tutto quello che c’è da sapere sul virus cinese ed evitare la psicosi

Virus Cina, l’esperto che svelò la verità sulla SARS: “Entro 10 giorni l’apice dell’epidemia”

Virus Cina | Esclusivo TPI, video dalla Cina: mascherine usate vendute clandestinamente

Alcuni scienziati avevano simulato l’arrivo di un coronavirus e 65 milioni di morti in 18 mesi

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”