Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Decine di pastiere sequestrate a Napoli dalla Guardia di Finanza: andranno in beneficenza

Immagine di copertina
coronavirus le pastiere sequestrate dalla Guardia di Finanza

Coronavirus, decine di pastiere sequestrate a Napoli dalla Guardia di Finanza: andranno in beneficenza

La Guardia di Finanza ha scoperto a Pozzuoli (Napoli) un laboratorio di pasticceria che stava preparando pastiere napoletane da vedere ai clienti in occasione della Pasqua. Le torte sono state sequestrate e verranno devolute in beneficenza, hanno detto le fiamme. I titolari invece sono stati multati e la loro attività che produceva le pastiere è stata sospesa in quanto non rispettava le misure anti contagio imposte per il contenimento dell’emergenza di Coronavirus.

La Pasqua è alle porte e in tavola, almeno a Napoli, non  può mancare la pastiera napoletana, la torta di ricotta e grano duro tipica di questo periodo di festa. Ma con le misure di contenimento varate dal governo, oggi, l’unica opzione per gustarsi il tipico dolce napoletano è cucinarselo da , perché tutte le pasticcerie sono state chiuse. Ma nel quartiere napoletano di Pozzuoli un laboratorio di pasticceria ha pensato bene di trasformare la limitazione in occasione. E così, quando oggi la Guardia di Finanza è andata a controllare quello che ha trovato è stata un’attività in pieno regime: forni caldi, impasti per torte e una trentina di pastiere pronte per essere consegnate ai clienti.

Tutto finito sotto sequestro, l’attività è stata sospesa e i titolari sono stati sanzionati. Ma le pastiere sequestrate non verranno buttate, anzi: le torte verranno date in beneficenza a famiglie in difficoltà. Durante lo stesso controllo la Guardia di Finanza ha anche multato alcuni cittadini che prendevano il sole e altri che pescavano o passeggiavano sul lungomare di Pozzuoli.  Le fiamme gialle hanno anche fermato a Bacoli, quartiere limitrofo a Pozzuoli, un 24enne trovato in possesso di 120 grammi tra hashish e marijuana.

Leggi anche: 1. Papà si incontra in segreto con l’amante positiva al Coronavirus e contagia il figlio 13enne/2. Messa di Papa Francesco a Santa Marta streaming e diretta tv: dove vederla/ 3. La strana storia del paziente 1 calabrese: non era né positivo né negativo, ma “indeterminato”. Poi è morto (S. Lucarelli)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Cronaca / Lavoro h24: “Che il diritto salariale delle casalinghe sia fissato per legge”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Cronaca / Lavoro h24: “Che il diritto salariale delle casalinghe sia fissato per legge”
Cronaca / Neonata ricoverata per emorragia cerebrale: risultata positiva alla cocaina
Cronaca / Vaiolo delle scimmie: ecco tutto quello che c’è da sapere
Cronaca / Rogo a Stromboli, Ambra Angiolini: “Sono qui a dare una mano, non è stata una notte facile”
Cronaca / Violante Guidotti Bentivoglio e la leucemia: “Salva grazie al midollo di un ragazzo di 19 anni”
Cronaca / Bnl scarica i disabili: così la banca di Telethon si disfa di 200 lavoratori fragili
Cronaca / Caracciolo a TPI: “A Est guardano la storia, noi l’abbiamo dimenticata. Biden? Pensa alle elezioni”
Cronaca / La colf fa causa a Gianluca Vacchi: “Costretta a ballare a tempo per i suoi Tik Tok altrimenti si arrabbiava”