Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Coronavirus, centralino del Ministero in tilt: esplode la polemica social

Immagine di copertina

Coronavirus, il numero di pubblica utilità del Ministero risulta intasato

Mentre il bollettino dei contagiati da coronavirus si aggrava, sembra che sia sempre più difficile raggiungere il numero di pubblica utilità messo a disposizione dal Ministero della Salute in caso di necessità, perché risulta intasato.

A denunciarlo diversi utenti sui social: secondo i loro racconti questo sarebbe staccato o sempre occupato. In molti raccontano che a rispondere è un messaggio automatico.

Coronavirus in Italia, ultime notizie: sei morti, 229 contagi: smentito un decesso a Brescia. Possibile paziente zero a Vo’ | LIVE

“Dietro vostro consiglio ho chiamato il numero a disposizione 1500 , ma la voce registrata dice che a causa delle numerose richieste è fuori servizio e di consultare il sito del ministero della salute”, scrive un utente su Twitter.

“Il numero del ministero della Salute è sempre intasato”, denuncia ancora qualcuno.

“Un genio si lamenta a Circo Massimo su Capital Radio dicendo che gli italiani intasano la linea del numero 1500 solo per informazioni. Dopo di che dice di aver provato a chiamare trovando sempre occupato per ottenere informazioni”, è il messaggio di un altro utente su Twitter.

Le persone che vorrebbero ottenere informazioni sul virus e capire cosa fare perché pensano di averlo contratto, insomma, non riescono a parlare con il centralino, nonostante solo due giorni fa questo avesse potenziato la sua sala operativa per fare fronte all’emergenza, 24 ore su 24. E sui social la polemica non si arresta.

“Io, soggetto immunodepresso, ho bisogno di contattare il numero 1500 per alcune info: sedici chiamate, sempre occupato. O disco che invita a richiamare. Che si fa??? Please retweet”

Il 1500 è stato istituito proprio per evitare d’intasare la linea di emergenza 112 e fa parte dei numeri verdi diffusi dal ministero della Salute da utilizzare in caso di pericolo.

Ma evidentemente oggi il carico di cittadini preoccupati è troppo elevato, e la task force non riesce a rispondere a tutte le richieste, nonostante sia stata potenziata.

 

 

Attivi i numeri verdi regionali messi a disposizioni dalle regioni maggiormente interessate dal contagio, Lombardia, Veneto e anche quello del Piemonte, del Friuli Venezia Giulia e della Valle D’Aosta.

Il numero verde per la Lombardia è 800 894545

Il numero verde per il Veneto: 800 462340

Il numero verde per il Friuli Venezia Giulia: 800.500.300

Il numero verde per il Piemonte: 800.333.444

Il numero verde per la Valle d’Aosta: 800.122.121

Da domani sarà attivo anche un numero verde per le Marche: 800.936.677.

Anche altre regioni stanno progressivamente istituendo servizi simili: in caso di necessità è utile monitorare il sito della propria regione e recuperare un numero alternativo al 1500.

Leggi anche:
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità
Cronaca / Covid, oggi 22.438 casi e 114 morti: il bollettino del 25 maggio 2022
Cronaca / Chi dice “no” al lavoro h24: la storia dell’atleta paralimpica Martina Caironi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità
Cronaca / Covid, oggi 22.438 casi e 114 morti: il bollettino del 25 maggio 2022
Cronaca / Chi dice “no” al lavoro h24: la storia dell’atleta paralimpica Martina Caironi
Cronaca / Gratteri a La7: “Minacce di morte? Ho paura ma cerco di addomesticarla. Se mi fermo, mi sento un vigliacco”
Cronaca / Ilaria Capua: “Mi fermo per un anno. Il Covid ha cambiato le priorità di tutti noi, anche personali”
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Cronaca / Roma, venditore di rose dà fuoco ai capelli di una ragazza: “Era deluso dalle poche vendite”
Cronaca / La giocatrice di basket difende il suo allenatore: “Non c’è stato nessuno schiaffo, avevo sbagliato un tiro”