Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Non siamo eroi, ma nemmeno invasori”: il video dedicato agli immigrati in prima linea contro l’emergenza Coronavirus

 

Non sono io, il video dedicato agli immigrati che lavorano in prima linea nell’emergenza Coronavirus

“Non siamo eroi, ma nemmeno invasori”, è il messaggio lanciato da Cospe e dell’Associazione Carta di Roma nel video “Non sono io”, con l’intento di dare voce agli immigrati di prima e seconda generazione che in questi giorni di emergenza Coronavirus continuano a lavorare in prima linea e in situazioni a rischio. I protagonisti del filmato sono Henry, Lela, Ajay, Marwa, Andi, Luisa, Yvan, Yiftalem, Mercy e Ana Lou, hanno origini peruviane, indiane, cinesi e si trovano proprio lì dove il rischio di esposizione all’epidemia è più alto rispetto alle abitazioni in cui molti di noi vivono la quarantena, “al riparo” dal virus: nei supermercati, negli ospedali, nei campi, nelle Rsa, nelle consegne a domicilio.

“Non sono io”, per la regia del giornalista Valerio Cataldi e con le musiche di Alaa Arsheed e Isaac De MarEn, è un piccolo omaggio a loro e un inno alla libertà dai pregiudizi, alla libertà dalle discriminazioni, al futuro della nostra comunità che, per essere davvero libera, deve riuscire a includere tutte e tutti. “Quest’anno non riusciremo ad essere in piazza per la festa della Liberazione, quest’anno l’invasore ha le sembianze inconsistenti di un virus. Quest’anno ci è particolarmente chiaro che siamo tutti vulnerabili e tutti parte della stessa comunità. E che solo insieme riusciremo a superare questo periodo buio. Per questo abbiamo pensato a celebrare questa ricorrenza ricordando che quelli chiamiamo oggi eroi, i lavoratori e le lavoratrici in prima linea, ci sono coloro che sono stati definiti ‘invasori’ fino a non poco tempo fa”, dice Anna Meli, di Cospe.

“Ci auguriamo che almeno questa retorica sia spazzata via dall’emergenza che ci ha colpito”, conclude. “Il paradosso è – aggiunge Valerio Cataldi, presidente dell’ Associazione Carta di Roma – che ci siamo accorti davvero del bisogno che abbiamo degli “stranieri”, solo quando la minaccia di una malattia sconosciuta ci ha terrorizzati, ci ha costretti a chiuderci in casa, ci ha tolto il lavoro, ha reso insicure le nostre strade. Queste voci sono una rivendicazione di esistenza di persone ignorate fino a ieri, in gran parte sfruttate ancora oggi. È proprio vero che questa crisi sta cambiando la prospettiva e che dobbiamo imparare ad essere liberi. Il 25 aprile è il giorno giusto per iniziare. Bella ciao l’inno perfetto”.

coronavirus immigrati

Leggi anche:

1. La triste storia di Amadou: “Sopravvissuto ai lager libici, ucciso dal Coronavirus a 25 anni” 2. Bartolo a TPI: “Faccio la quarantena nella mia camera a Lampedusa. Ma ho avuto la tentazione di rimettermi il camice. Da questa crisi riscopriremo valori come la salute e la famiglia” 3. “Non siamo supereroi, anche noi abbiamo paura”: parla l’infettivologa di Msf impegnata nella lotta al Covid in Italia 4. “Nella nostra Rsa pazienti positivi e operatori sintomatici, ma nessun tampone: siamo la sanità di serie B”: la denuncia del sindaco di Brandizzo a TPI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 179.106 casi e 373 morti: tasso di positività al 16%
Cronaca / Leonardo ci riprova: far passare le armi come icona dello sviluppo sostenibile
Cronaca / Covid, Lancet punta il dito contro gli errori dell’Italia a Bergamo: “I lombardi hanno affrontato l’orrore”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 179.106 casi e 373 morti: tasso di positività al 16%
Cronaca / Leonardo ci riprova: far passare le armi come icona dello sviluppo sostenibile
Cronaca / Covid, Lancet punta il dito contro gli errori dell’Italia a Bergamo: “I lombardi hanno affrontato l’orrore”
Cronaca / Cassazione, su 295 vittime di omicidi volontari, 118 sono donne. “Sconcertante”
Cronaca / Covid, Ricciardi avverte: “Nuova ondata a ottobre, serviranno scelte impopolari”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Cronaca / Covid, rallenta la crescita dell’Rt: da 1,54 passa a 1,31
Cronaca / “Negli ospedali solo con il super Green pass”: fa discutere la circolare della regione Puglia
Cronaca / Lettera di minacce al ministro Orlando. Indagini su sostanza all’interno della busta
Cronaca / Green pass, esentati alimentari e farmacie: Draghi firma il nuovo Dpcm