Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

La convinzione dell’infettivologo Le Foche: “Il virus si sta spegnendo da solo, improbabile un aumento dei contagi”

L'esperto sottolinea che "dobbiamo accettare di convivere con un minimo di rischio", ma anche che l'estate non sarà vincolata eccessivamente dal Covid-19

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 17 Mag. 2020 alle 11:51
663
Immagine di copertina

Coronavirus, la convinzione dell’infettivologo Le Foche: “Il virus si sta spegnendo”

“Il Coronavirus si sta spegnendo da solo”: ne è convinto l’infettivologo Francesco Le Foche, primario di immuno-infettivologia al day hospital del Policlinico Umberto I di Roma, secondo cui il ritorno alla normalità non è poi così lontano. Le Foche, intervenuto in diverse trasmissioni sia televisive che radiofoniche, ha ribadito la sua convinzione, appoggiata anche da altri esperti, che il Covid-19 sia destinato a scomparire, così come accaduto per la Sars. “Essendo questo un Coronavirus per l’ottanta per cento identico a quello della sars dovrebbe aver avuto una fase pandemica che adesso si sta spegnendo. Questo virus, come gli altri Coronavirus che abbiamo già conosciuto in passato, tende a spegnersi da solo. È così. È risaputo nell’ambito scientifico che i Coronavirus tendono a dare delle pandemie e poi piano piano tendono a spegnersi” ha dichiarato Le Foche.

“Il Coronavirus può ancora toccarci”, nuova campagna del governo

Motivo per cui, secondo il primario, la produzione di un vaccino non è “così indispensabile”. Ma quando si potrà tornare a una vera normalità? Secondo Le Foche tra non molto. L’infettivologo, infatti, ritiene improbabile un aumento di contagi nelle prossime settimane. “L’indice R0, ormai da più di tre settimane, tende ad essere inferiore ad 1. Se i comportamenti dei cittadini si mantengono responsabili anche in questa fase 2, allora, è molto improbabile che ci sia un aumento dei contagi” ha dichiarato Le Foche all’agenzia Dire. L’esperto sottolinea che “dobbiamo accettare di convivere con un minimo di rischio”, ma anche che, secondo lui, se nelle prossime settimane non ci saranno comportamenti sconsiderati, avremo “l’opportunità di vivere una buona estate, non vincolata eccessivamente dal Coronavirus”. Secondo Le Foche, poi, la pandemia può essere un’occasione per “avere una qualità di vita migliore”. Prima, infatti, a suo dire “eravamo arrivati ad un eccesso di promiscuità”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, nella pelle si nascondono i possibili segni dell’infezione: ecco come riconoscerli anche negli asintomatici / 2. Coronavirus, il governatore della Lombardia Fontana dichiara: “Tamponi rimborsati in caso di positività” / 3. Monitoraggio nella Fase 2, ecco le regioni ancora a rischio secondo l’Istituto Superiore di Sanità

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

663
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.