Foggia, parroco celebra il venerdì santo con 200 persone nonostante i divieti

Di Redazione TPI
Pubblicato il 11 Apr. 2020 alle 10:17 Aggiornato il 11 Apr. 2020 alle 10:18
5.6k
Immagine di copertina

Coronavirus, il rito del venerdì santo con 200 persone nel Foggiano

Il Coronavirus non ferma i religiosi che, pur di festeggiare insieme il Venerdì Santo, hanno formato un gruppo di 200 persone a San Marco in Lamis, nel Foggiano. La celebrazione del venerdì santo si è svolta regolarmente, senza badare ai divieti di assembramento imposti dal governo per evitare la diffusione del Coronavirus. Sul sagrato della chiesa dell’Addolorata, ieri sera era presente il parroco e tanti altri cittadini, tutti riuniti per l’occasione. Uomini, donne, anziani, anche qualche bambino: alcuni indossavano la mascherina, altri senza, nel completo disordine. I cittadini rimasti a casa hanno immediatamente protestato davanti a tanto menefreghismo, sui social qualcuno ha postato numerosi video e fotografie della cerimonia.

San Marco in Lamis è il paese del primo focolaio da Coronavirus in Puglia, dove oltre dieci persone si contagiarono a un funerale. In più, il primo decesso in Puglia per Covid-19 è avvenuto proprio qui, a San Marco in Lamis. Il sindaco Merla ha scritto: “In merito a quanto successo stasera nella mia città mi assumo la colpa di non aver avuto il coraggio di dire a don Matteo di interrompere il momento di preghiera. Non me la sono sentita, ma mi rendo conto, col senno di poi, di aver sbagliato. Ma avrei voluto interromperlo. Questa è la mia colpa e me la prendo. Scusate tutti”.

Leggi anche:

1. “Lombardi e veneti questa estate venite in Puglia”: l’invito di un imprenditore pugliese diventato virale/ 2. Da Brescia in Puglia in furgone, poi a piedi in autostrada: la fuga dalla quarantena di 7 operai/ 3. Puglia, molti genitori degli studenti “fuggiti” dal Nord sono positivi al Coronavirus: il 15% ha viaggiato con la febbre

5.6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.