Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Coronavirus, errori nel prelievo dei tamponi alla Rsa Villa Torano. Il commissario: “Dati falsati, tutto da rifare”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 15 Apr. 2020 alle 20:24 Aggiornato il 15 Apr. 2020 alle 21:21
96
Immagine di copertina

Coronavirus, errori nei tamponi a Villa Torano

A seguito del ricovero di un ospite della Rsa Villa Torano, in provincia di Cosenza, nelle scorse ore sono stati effettuati 105 tamponi per Coronavirus sul personale della struttura e sugli ospiti. Dai primi dati emersi dalle analisi del laboratorio di Catanzaro sono risultati positivi 39 pazienti e 28 operatori sanitari, per un totale di 67 soggetti: tutti asintomatici. Circostanza che ha insospettito il commissario straordinario dell’Asp di Cosenza Giuseppe Zuccatelli. ”È tutto da rifare, stiamo effettuando nuovamente i 105 tamponi” ha spiegato Zuccatelli all’Adnkronos. ”Nell’ambito dei prelievi, il dipendente della Rsa incaricato ha effettuato i tamponi con gli stessi guanti, senza cambiarli ad ogni prelievo come invece prevede il protocollo. Il risultato dei 67 positivi è da prendere con le pinze perché potrebbe essere stato falsato dai guanti sporchi. Siamo in attesa di avere riscontri per capire quale sia l’effettiva realtà dei fatti”.

“La prima cosa a cui ho pensato, essendo i positivi tutti in buone condizioni di salute, è stata una probabile informazione errata data dall’inquinamento dei tamponi”, ha proseguito il commissario. ”Ho ricostruito il percorso che ha portato a tale risultato perché avere un numero tale di asintomatici concentrati in una piccola struttura meritava studi scientifici approfonditi a meno che non fosse attribuibile ad un banale errore procedurale. Sono cose che possono succedere quando si lavora con operatori che non hanno esperienza in materia. Abbiamo quindi mandato a Villa Torano dei nostri specialisti dell’Asp di Cosenza che hanno dimestichezza con queste procedure e stiamo ritamponando ospiti e personale”.

Anche Mario Marino, dirigente medico e responsabile della “task force” per il Coronavirus dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza ha confermato la decisione di effettuare un secondo turno di tamponi al personale e ai pazienti della Rsa “Villa Torano”. Ma a ripetere la procedura questa volta, fa sapere Marino, saranno gli specialisti dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza. L’esito positivo di circa 70 tamponi all’interno della struttura socio-assistenziale, aveva spinto la presidente della Regione Calabria Jole Santelli a dichiarare il comune di Torano Castello “zona rossa”.

Leggi anche:

1. “Nella nostra Rsa pazienti positivi e operatori sintomatici, ma nessun tampone: siamo la sanità di serie B”: la denuncia del sindaco di Brandizzo a TPI 2. Le 100 morti sospette al Pio Albergo Trivulzio: la punta dell’iceberg di quello che sta succedendo nelle RSA 3. Contagio Coronavirus all’ospedale di Alzano: dopo l’inchiesta di TPI la Procura di Bergamo indaga per epidemia colposa 4. Roma, oltre 30 casi di Coronavirus a Villa Fulvia: decine di anziani a rischio, gli ultimi arrivi a inizio aprile. La casa di cura può essere un nuovo focolaio

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

96
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.