L’Ordine dei Medici: “Ennesimo collega morto, situazione insostenibile, sottovalutati i rischi per noi”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 17 Mar. 2020 alle 15:10 Aggiornato il 17 Mar. 2020 alle 15:16
1.5k

Coronavirus, morto altro dottore a Lodi. Federazione medici: “Prezzo altissimo”

Nella mattinata di oggi, martedì 17 marzo 2020, a Lodi è morto un altro dottore a causa delle complicanze dovute al Coronavirus: si tratta del segretario provinciale dei medici di famiglia della città. A dare la notizia è stato Filippo Anelli, il presidente della Federazione degli Ordini dei medici, in diretta su RaiNews 24. Non sono state rese note, al momento, le generalità del medico.

Nel corso della trasmissione, però, Anelli ha voluto lanciare un grande appello ai cittadini, ma anche alle autorità. “La situazione è insostenibile – ha detto – e noi stiamo pagando un prezzo altissimo. Qualche minuto fa è deceduto il segretario provinciale dei medici di famiglia di Lodi, un altro caro amico che se ne va. È stato sottovalutato il rischio nei confronti degli operatori, mancano dispositivi di protezione. Vogliamo sottolineare la nostra estrema preoccupazione”.

Solo qualche giorno fa, la stessa Federazione degli Ordini dei medici aveva dato la notizia della morte di un altro dottore, un medico di medicina generale di Casalpusterlengo, nel Lodigiano, deceduto per polmonite dopo il ricovero in terapia intensiva.

Leggi anche:

1. Psicopandemia: la paura del coronavirus e gli effetti psicologici su tutti noi / 2. Nicola Porro: “Sono guarito dal Coronavirus. Ma è stata dura: alla sera finivo in stato semicomatoso” / 3. Maurizio a 38 anni è la più giovane vittima italiana. Il padre: “Lui era fragile, ma può colpire chiunque: restate a casa”

4. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus / 5. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi / 6. Coronavirus, l’Oms: “Contagiosi fino a 2 settimane dopo guarigione”

1.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.