Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

Collegno, 19enne uccide il padre con 20 coltellate: arrestato

Di Redazione TPI
Pubblicato il 1 Mag. 2020 alle 09:23 Aggiornato il 1 Mag. 2020 alle 10:12
113
Immagine di copertina

Collegno, 19enne uccide il padre con 20 coltellate: arrestato

Un ragazzo di 19 anni, studente, ha ucciso il padre di 52 anni davanti alla madre e al fratello. Gli ha inflitto 24 coltellate, in seguito a un litigio scoppiato in casa durante la quarantena da Coronavirus. Ieri sera a Collegno, Torino, nella loro abitazione di via De Amicis padre e figlio hanno iniziato a discutere, una lite terminata in tragedia. Erano presenti anche la madre e l’altro figlio maggiorenne della vittima. Il ragazzo di 19 anni, incensurato, è stato fermato dai carabinieri. Si è indagato per capire il movente dell’omicidio e il possibile coinvolgimento degli altri familiari e, come riporta Agi, ne è emerso che il ragazzo ha cercato di difendere la madre. In casa era presente anche il fratello, due anni più grande del ragazzo, che avrebbe tentato a sua volta di difendere la mamma, ma non ha preso parte all’omicidio.

La vittima è Giuseppe Pompa, 52 anni, ucciso da 20 coltellate: questo è quello che emerge dal primo esame esterno. L’uomo è stato colpito all’addome, alla schiena e al torace. I carabinieri hanno sequestrato quattro coltelli diversi da cucina, alcuni dei quali si sono spezzati nel tentativo di colpire l’uomo.

Quello di ieri notte non è il primo delitto tra le mura di casa. Lo sorso 21 aprile, in zona San Salvario a Torino, è stato rinvenuto il cadavere di Mario Trimboli, ucciso dal figlio che viveva con lui e che è stato arrestato poco dopo dai carabinieri.

Leggi anche:

1. Coronavirus, bevono disinfettante come “consigliato” da Trump: ricoverati / 2. Scarcerato a causa del Coronavirus, 33enne uccide la figlia di 9 anni in Turchia

3. Uccide la moglie, ma finge che sia malata di Coronavirus per evitare sospetti / 4. Messina: lotto vietato per il Coronavirus, spara alla tabaccaia e si uccide

113
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.