Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Casapound a Genova: antifascisti tentano di forzare il blocco della polizia

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 23 Mag. 2019 alle 18:25 Aggiornato il 23 Mag. 2019 alle 20:08
0
Immagine di copertina

Comizio Casapound Genova: scontri tra antifascisti e polizia | In una Genova blindata per il comizio di Casapound (qui tutti gli aggiornamenti) in piazza Marsala è in corso la contromanifestazione degli antifascisti, che stanno tentando di forzare il blocco della polizia per entrare in piazza, tirando oltre le grate antisommossa alcuni fumogeni e oggetti contundenti.

La polizia ha risposto agli scontri con i lacrimogeni.

Il presidio, che ha preso il via dalla Prefettura di Genova, è stato organizzato da Cgil Genova, Anpi Genova, Arci Genova, Comunità di San Benedetto al Porto e Libera Genova.

casapound-genova-antifascisti-scontri-polizia

Al grido di “Genova è antifascista” alcuni dei manifestanti sono avanzati sino al blocco organizzato della polizia, all’altezza di piazza Corvetto, adiacente alla zona dove è in programma il comizio del partito di estrema destra, mentre una parte della Cgil è rimasta in picchetto davanti alla prefettura. In piazza Corvetto sono state effettuate anche delle cariche per disperdere i manifestanti.

Secondo quanto riferito vi sarebbero almeno cinque feriti, tra cui un giornalista de La Repubblica, che ha dichiarato di essere stato picchiato dalla polizia.

casapound-genova-antifascisti-scontri-polizia

In piazza Marsala, intanto, sono presenti una ventina di militanti di Casapound, pronti a partecipare al comizio in vista delle elezioni Europee.

La zona è presidiata da oltre 300 agenti in tenuta antisommossa tra polizia, carabinieri e guardia di finanza.

Casapound a Genova, gli antifascisti tentano di forzare il blocco della polizia

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.