Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Bonus 200 euro: a chi spetta, quando verrà erogato e a chi serve l’autodichiarazione

Immagine di copertina

È stata da poche ore pubblicata la circolare n. 73 del 24 giugno 2022 a proposito della misura voluta dal governo Draghi per venire incontro agli italiani alle prese con i rincari delle bollette e l’inflazione: il bonus di 200 euro contro il caro vita previsto, dal Decreto Aiuti. L’Inps ha fornito nel dettaglio le istruzioni per i destinatari e la procedura per ottenerlo. Non a tutte le categorie di lavoratori, infatti, sarà trasferito in automatico. Per i lavoratori autonomi sarà necessaria un’autodichiarazione. Inoltre non verrà erogato a tutti i destinatari nello stesso mese: la misura prevede due scaglioni a seconda dei destinatari. Ecco le indicazioni contenute nella circolare dell’Inps.

A chi è rivolta la misura

I beneficiari del bonus saranno circa 31,5 milioni. Si va dai lavoratori dipendenti, del pubblico e del privato, ai titolari di uno o più rapporti di lavoro, ai quali spetta, dal 1° gennaio 2022 fino al giorno precedente la pubblicazione della circolare, il diritto all’esonero contributivo dello 0,8 per cento. Il sostegno verrà riconosciuto dal datore di lavoro. Ma il lavoratore deve dichiarare di non essere titolare di trattamenti pensionistici, a carico di qualsiasi forma previdenziale, di trattamenti di accompagnamento alla pensione e di Reddito di Cittadinanza.

L’autodichiarazione non è necessaria per i dipendenti pubblici. In questo caso, infatti, i servizi di pagamento delle retribuzioni del personale sono gestiti dal sistema informatico del MEF. Se il lavoratore svolge più di un’attività in modo part-time, potrà presentare una sola dichiarazione, al datore che pagherà l’indennità. Anche laddove la retribuzione del mese risulti azzerata, in virtù di eventi tutelati (CIGO/CIGS, FIS o Fondi di solidarietà, CISOA, congedi), si procederà con la liquidazione del bonus.

Il bonus per chi è titolare di pensione

Anche chi risiede in Italia alla data del 1° luglio e risulta titolare di pensione (o di assegno sociale, pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti) e coloro che sono titolari di trattamenti di accompagnamento alla pensione potrà ricevere d’ufficio la misura, a condizione che i trattamenti abbiano decorrenza entro il 30 giugno 2022. E che il reddito personale Irpef – al netto dei contributi previdenziali e assistenziali – non sia superiore a 35mila euro per l’anno 2021.

I titolari di un assegno di invalidità in scadenza al 30 giugno sono anch’essi ricompresi tra i destinatari del bonus: in questo caso la condizione è che il trattamento sia confermato senza soluzione di continuità. Per quanto riguarda i contitolari di pensione ai superstiti, infine, verrà corrisposta una prestazione a ciascun contitolare in misura intera. Ma sarà accompagnata da una verifica reddituale personale.

Le altre categorie di soggetti

Il provvedimento è rivolto anche a chi, nel mese di giugno, è risultato titolare di NASpI e DIS-COLL, di disoccupazione agricola per il 2022 (di competenza 2021) e dell’indennità Covid-19 varata dai decreti Sostegni e Sostegni bis. Per loro, non sarà necessario presentare alcuna domanda: ci penserà direttamente l’Inps a erogare il beneficio. Discorso a parte per i lavoratori domestici assicurati, assicurati presso la Gestione dei lavoratori domestici dell’Inps, appartenenti alle categorie individuate dal vigente Ccnl che prevede le funzioni prevalenti dei collaboratori familiari e degli assistenti alla persona non autosufficiente. Le condizioni per accedere alla misura, in questo caso, sono tre: avere un rapporto attivo alla data del 18 maggio 2022, un reddito 2021 non superiore a 35mila euro e nessun’altra percezione di pensione o di reddito da lavoro dipendente al momento della presentazione della domanda.

I contratti considerati saranno tutti quelli già in essere, o la cui instaurazione non sia stata respinta, alla data di entrata in vigore del Decreto (18 maggio 2022). Con riferimento ai soli lavoratori domestici, le istanze potranno essere trasmesse entro il prossimo 30 settembre. In questo caso, dunque, spetterà a loro presentare la domanda.

Le regole per i titolari del reddito di cittadinanza

La misura si erogherà anche ai nuclei beneficiari del Reddito di Cittadinanza, che vedranno maggiorata la rata di luglio nel caso in cui i loro membri non abbiano già beneficiato dello stesso contributo in quanto appartenenti alle altre categorie destinatarie del bonus.

Quando verrà erogato il bonus di 200 euro

Il bonus di 200 euro si erogherà con due tempistiche diverse.

Luglio 2022: lavoratori dipendenti, nuclei beneficiari di Rdc, domestici, titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione.

Ottobre 2022: titolari di NASpI, DIS-COLL, della platea dei beneficiari di disoccupazione agricola 2021 e dei già beneficiari delle ex Indennità Covid 2021 e infine dei lavoratori appartenenti alle categorie chiamate a presentare domanda.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Cronaca / Anche oggi è allerta maltempo, mentre si contano i danni. “In Italia 132 eventi estremi in sei mesi”
Cronaca / Gallipoli, turisti si lanciano bottiglie di vetro e un’auto quasi investe un ragazzo
Cronaca / La Calabria arruola 500 medici cubani per salvare il sistema sanitario
Cronaca / Una tromba d'aria distrugge il Twiga, lo sfogo di Briatore: "Italiani invidiosi"
Cronaca / Bimbo ucciso in bici a Milano, arrestato il pirata della strada. Guidava senza patente, sotto effetto di droga e con gamba ingessata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Nubifragi e trombe d’aria al Centro-Nord. Due morti in Toscana. Protezione civile riunisce unità di crisi