Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Campania, cosa sta succedendo nella zona rossa di Arzano

Nei giorni scorsi nel comune vicino Napoli c’erano stati blocchi stradali e sit-in di protesta contro la decisione dei commissari prefettizi di istituire un "mini lockdown". Ora la decisione della Regione di istituire la zona rossa

Di Anna Ditta
Pubblicato il 21 Ott. 2020 alle 16:48
14
Immagine di copertina
Credit: ANSA/CESARE ABBATE

La Regione Campania, con un’ordinanza firmata dal governatore Vincenzo De Luca, ha istituito fino al 30 ottobre una zona rossa ad Arzano, comune di circa 34mila abitanti nella città metropolitana di Napoli, a causa della crescita dei contagi da Covid-19. Nel comune si è registrato un aumento del 209,4 per cento dei contagi tra il 29 settembre e il 20 ottobre, come ha evidenziato la Asl Napoli 2 Nord.

Arzano zona rossa, cosa sta succedendo

Nei giorni scorsi ad Arzano c’erano stati blocchi stradali e sit-in di protesta contro la decisione dei commissari prefettizi di istituire un “mini lockdown” il 14 ottobre. La commissione straordinaria, proprio a causa dell’alta percentuale di positivi, aveva deciso lo stop delle attività didattiche e la chiusura delle attività commerciali per contrastare il contagio. Ma a seguito della decisione alcuni commercianti avevano bloccato il traffico lungo la circonvallazione esterna di Napoli, provocando conseguenze in tutta la zona.

“Tale situazione ha amplificato il rischio di ulteriori contagi in un territorio già duramente colpito, oltre a creare gravi problemi di sicurezza e di ordine pubblico”, si legge nell’ordinanza firmata oggi dal governatore De Luca, che cita una nota della commissione. La nota sottolinea inoltre che Arzano è posto in un “punto nodale e nevralgico per la viabilità di buona parte della Città metropolitana, per il collegamento autostradale alle maggiori arterie nonché per l’interconnessione con i comuni limitrofi collegati senza soluzione di continuità, richiedono la necessità di assumere misure più drastiche per evitare spostamenti ‘da e per Arzano'”.

Intanto, oggi è emersa la notizia di un focolaio nell’ospedale di Ariano Irpino, che a marzo scorso fu il primo comune campano dichiarato zona rossa per i contagi, partiti soprattutto dall’ospedale Frangipane. I contagi sono stati scoperti attraverso lo screening periodico che l’Asl di Avellino dispone per il personale sanitario. Agli ultimi tamponi naso faringei sono risultati positivi 6 infermieri, un medico, un operatore socio sanitario e 4 pazienti, uno dei quali deceduto. Tutto l’ospedale al momento è interessato da una sanificazione straordinaria e molte attività sono state o saranno sospese per il tempo necessario.

Leggi anche: 1. Campania, De Luca annuncia coprifuoco e riapertura elementari. Ma nell’ordinanza c’è scritta un’altra cosa /2. All’ospedale Cotugno di Napoli esauriti i posti Covid, il direttore a TPI: “Più preoccupato ora che a marzo” /3. I dati delle terapie intensive Regione per Regione: quali sono le situazioni più critiche

4. Covid, da venerdì in Campania coprifuoco dalle ore 23. De Luca riapre le scuole elementari da lunedì; / 5. Ospedali al collasso, ambulanze piene, reparti chiusi: ora in Sardegna il Covid fa paura /6. Autocertificazione, spostamenti e coprifuoco: le nuove regole Regione per Regione

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

14
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.