Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Pep Guardiola, che flop: 812 milioni di euro spesi e niente Champions

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 18 Apr. 2019 alle 11:08 Aggiornato il 19 Apr. 2019 alle 15:50
0
Immagine di copertina

La Champions League sta diventando stregata per Pep Guardiola. L’allenatore catalano dopo averla vinta due volte (stagioni 2008-2009 e 2010-2011) con il suo Barcellona stellare, non è più riuscito nell’impresa. E pensare che ha sempre allenato delle vere e proprie corazzate, dotate di portafogli profondissimi. Motivo che sta spingendo diversi media europei, in particolare quelli spagnoli, a criticare duramente il re del tiki-taka.

L’eliminazione di ieri (17 aprile 2019) sera del suo Manchester City dalla Champions League, per mano del Tottenham, ha innescato il dibattito sulle cifre fatte spendere al patron del club Mansour Bin Zayed Al-Nahyanda da Pep Guardiola.

Il quotidiano Marca oggi (18 aprile) parla di 608 milioni investiti dalla proprietà dei Citizens in tre stagioni, a fronte di due eliminazioni dai quarti del più importante torneo continentale e una addirittura nel secondo turno.

Nella prima stagione di Guardiola al City sono stati spesi ben 213 milioni, con gli arrivi di grandi giocatori come John Stones, Gabriel Jesus e Gundogan. Nella stagione successiva la cifra è salita ancora toccando i 317,5 milioni, per gli acquisti di Bernardo Silva, Ederson, Kyle Walker, Benjamin Mendy, Laporte, Danilo.

Nell’attuale stagione il budget è invece sceso ad appena, si fa per dire, 77 milioni e quello dell’ex Leicester Riyad Mahrez è stato l’acquisto più costoso.

Lo sceicco Mansour Bin Zayed Al-Nahyanda, da quando nel 2008 ha acquistato il Manchester City (all’epoca una squadra da salvezza/retrocessione), ha speso un miliardo e 660 milioni per le campagne di rafforzamento. Tantissimi soldi che però non hanno portato quella Champions League sognata fin dal primo giorno.

Diversa, ma non troppo, la storia di Pep Guardiola al Bayern Monaco. Quando prese posto sulla panchina dei tedeschi, la squadra aveva appena vinto la coppa dalle grandi orecchie con Jupp Heynckes, ma all’ex Barcellona furono “regalati” campioni come Goetze, Thiago Alcántara, Arturo Vidal, Benatia e Douglas Costa. Cifra spesa dal club? 204,40 milioni di euro. Il suo Bayern però non andò mai oltre alle semifinali.

Se si sommano le cifre fatte spendere al Manchester City e al Bayern Monaco per il calciomercato, si raggiungono gli 812 milioni di euro. Non proprio due lire caro Pep…

Il gesto di solidarietà di Pep Guardiola verso una ong che aiuta i migranti

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.