Me

Niki Lauda, cause morte: ecco come è morto il pilota di Formula 1

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 21 Mag. 2019 alle 10:29 Aggiornato il 21 Mag. 2019 alle 14:55
Immagine di copertina
Niki Lauda. Credit: DB / dpa / AFP

Niki Lauda cause morte | Come è morto | Niki Lauda trapianto | Niki lauda salute

Niki Lauda è morto lunedì 2o maggio 2019 all’età di 70 anni. Ad annunciare la morte dell’ex pilota austriaco di Formula 1 tre volte campione del mondo è stata la famiglia.

“Con profonda tristezza annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia accanto lunedì”, i familiari hanno rilasciato una nota alla stampa.

Niki Lauda cause morte | Come è morto Niki Lauda

Niki Lauda era stato ricoverato in una clinica privata in Svizzera per problemi ai reni, sottoponendosi ad un trattamento di dialisi resosi necessario per migliorare le proprie condizioni.

Niki Lauda trapianto

Otto mesi fa l’ex leggenda della Formula 1 aveva subito un trapianto di polmone. La seconda moglie Birgit Wetzinger, ex hostess della Fly Niki, la compagnia aerea da lui fondata, nel 2005 aveva donato un rene al marito.

La donazione era avvenuta a seguito di una malattia che aveva colpito Lauda già da molti anni, probabilmente qualche strascico dell’incidente del 1976.

Precedentemente Niki Lauda aveva subito un altro trapianto di rene, donatogli dal fratello Florian nel 1997. Il 2 agosto 2018 viene ricoverato presso il General Hospital di Vienna a causa di complicanze dovute ad una infezione polmonare, subendo un trapianto di polmone.

Niki Lauda Vita Privata | Carriera 

Andreas Nikolaus Lauda, detto Niki, è stato un ex pilota automobilistico, imprenditore e dirigente sportivo, tre volte campione del mondo di Formula 1 nato a Vienna il 22 febbraio 1949.

Freddo, poco emotivo e determinato, Niki è sempre apparso agli occhi di chi lo conosceva proprio come un computer, un nomignolo calzante che si è portato dietro per tutta la vita.

Lo chiamavano “il computer”, per la sua incredibile capacità di individuare, proprio come un elaboratore, tutti i difetti, anche minimi, della vettura che guidava e per l’estrema meticolosità con cui si dedicava al proprio mezzo meccanico.

Niki Lauda si è sposato due volte. Il primo matrimonio fu celebrato nel 1976 con Marlene Knaus: quest’ultima fu particolarmente vicina al pilota durante il periodo dell’incidente del Nürburgring.

La coppia ha avuto due figli, Lucas (nato nel 1979) e Mathias (nato nel 1981), per poi divorziare nel 1991. Ha avuto il terzogenito Christoph nel 1982 da un’altra relazione extraconiugale.

In seconde nozze Lauda ha sposato nel 2008 una hostess che lavorava nella seconda compagnia aerea da lui fondata (la Fly Niki), Birgit Wetzinger.

Dalla Wetzinger Lauda ha avuto altri due figli nel 2009, i gemelli Max e Mia. Birgit aveva donato un rene al pilota nel 2005, a seguito di una malattia che aveva colpito Lauda già da molti anni, probabilmente qualche strascico dell’incidente del 1976.

Figli di Niki Lauda

Niki Lauda ha avuto due figli, Lucas (nato nel 1979) e Mathias (nato nel 1981) con la prima moglie. Il terzogenito Christoph è nato invece nel 1982 da un’altra relazione extraconiugale.

Dalla seconda moglie Lauda ha avuto altri due figli nel 2009, i gemelli Max e Mia.

La famiglia di Niki Lauda: le mogli e i figli dell’ex campione della Formula 1