Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Neymar, mega party di Natale-Capodanno alla faccia del Covid: è polemica

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 27 Dic. 2020 alle 17:24
95
Immagine di copertina
L'attaccante del PSG, Neymar (Credit: ANSA)

Neymar, mega party di Natale-Capodanno alla faccia del Covid: è polemica

L’attaccante brasiliano del Paris Saint Germain (PSG) Neymar è finito al centro della polemica in Brasile e non solo. Mentre il suo paese conta oltre 190mila vittime per Covid-19, lui – secondo quanto riportato da O Globo – avrebbe organizzato una festa con 500 invitati della durata di 5 giorni: da Natale a Capodanno.

Un mega party organizzato meticolosamente da Neymar che avrebbe addirittura fatto costruire una discoteca con protezione acustica in una dependance di una villa a Mangaratiba sulla famosa Costa Verde di Rio per impedire ai vicini di sentire il rumore. Una festa che sarebbe cominciata il 25 dicembre e dovrebbe continuare fino al nuovo anno. L’attaccante dei parigini, che sta recuperando dall’infortunio, pare abbia vietato agli invitati di portare cellulari alla festa e abbia assunto una band per suonare per tutta la durata della festa.

Insomma, un assembramento in piena pandemia. Non proprio una grande idea. Ovviamente, in Brasile è scoppiata la polemica con Neymar che è finito nella bufera. Il paese sudamericano infatti conta circa 190 mila vittime per il Covid-19 ed è il terzo al mondo per numero di contagi. “Il premio di idiota del giorno va a Neymar per la sua festa di cinque giorni”, ha scritto su Twitter l’avvocato per i diritti umani, Augusto Arruda Botelho ricevendo il pieno di consensi. Per il momento il campione del PSG (oggi l’annuncio del rinnovo fino al 2025) non ha ancora dichiarato nulla a riguardo. Chissà se lo farà nelle prossime ore… Party permettendo.

95
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.