Mick Schumacher guiderà la Ferrari SF90: “Incredibile”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 26 Mar. 2019 alle 17:29 Aggiornato il 26 Mar. 2019 alle 17:30
0
Immagine di copertina
Mick Schumacher

Ora è ufficiale: uno Schumacher di nuovo al volante di una Ferrari. Il 2 aprile 2019 il figlio di Michael, Mick, guiderà la SF90 nella prima delle due giornate di test che i team di Formula 1 effettueranno dopo il GP del Bahrain, in programma domenica 31 marzo. Ad annunciarlo è stata la casa automobilistica.

“Sono ovviamente molto felice per questa opportunità e vorrei ringraziare Ferrari per aver pensato a me – le parole del figlio del sette volte iridato, che questo fine settimana fa il suo esordio con la Prema nel campionato Formula 2 -. Non vedo l’ora di godermi questa incredibile esperienza. Per ora però preferisco non pensare al test con Ferrari e Alfa Romeo Racing (il secondo giorno dei test sarà al volante dell’Alfa Romeo, ndr) ma continuare a concentrarmi sul mio debutto F2. Fino a domenica preferisco pensare solo a questo”.

Non sarà l’unico esordio per la Ferrari: oltre a Mick, un altro esordio di un giovane della Driver Academy di Maranello, Callum Ilott, girerà certamente sull’Alfa Romeo e forse anche sulla SF90 nei test di Montmeló programmati del 14 e 15 maggio 2019.

Esordi che il team principal delle rosse Mattia Binotto ha spiegato così: “Crediamo fortemente nel valore della Ferrari Driver Academy come programma formativo di alto livello per giovani talenti, e la scelta di avere promosso Charles Leclerc a pilota titolare lo dimostra – ha detto -. Siamo quindi molto contenti di offrire a Mick e Callum la possibilità di prendere contatto con la Formula 1“.

“Mick, che abbiamo accolto a gennaio in FDA, e Callum, con noi dal 2017, sono certamente piloti in crescita – ha aggiunto – e sono convinto che provare la SF90 in un contesto ufficiale come i test del Bahrain e di Barcellona possa essere molto utile in questa fase della loro carriera”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.