Riapre la palestra di Villa Borghese: “Così durante il lockdown ho allenato online i vip”

Di Claudia D'Urso
Pubblicato il 19 Mag. 2020 alle 18:28 Aggiornato il 19 Mag. 2020 alle 18:31
0

Dopo oltre due mesi di lockdown, dal 25 maggio riaprono in Italia palestre e piscine. Il decreto varato dal Governo impone per questa Fase 2 bis alcune misure restrittive per ridurre il rischio di contagio da Coronavirus. TPI ne ha parlato con Fabio Damiani, direttore dell’Heaven Villa Borghese, luogo cult del benessere dei professionisti romani.
Direttore, lei nel periodo di lockdown ha aperto un profilo Instagram della sua palestra su cui si sono registrate più di 2mila presenze al giorno. Ci racconti di questa esperienza.
Esperienza indimenticabile. Queste restrizioni hanno segnato un cambiamento nelle vite di molte persone. Questa è stata la leva per la creazione di un progetto social nel quale, grazie all’idea del general manager Elisabetta Canafoglia, ho creato un servizio gratuito che ha permesso alle persone di scaricare le tensioni negative. Uno spazio interattivo, giocoso che ha permesso di far arrivare questo servizio anche alle persone poco sportive. La risposta delle persone è stata inimmaginabile, e sono passato da 200 visualizzazioni a più 5mila in un periodo brevissimo.

Conte ha previsto la riapertura delle palestre dal 25 maggio, a condizione che siano rispettati dei protocolli di sicurezza. Come vi state organizzando?
Per il 25 maggio ci stiamo organizzando attuando tutte le linee guida del Dpcm: i locali saranno perfettamente sanificati, con un personale dotato di guanti e mascherine. All’ingresso i nostri clienti troveranno il termo scanner e chi si allena in sala pesi troverà già la giusta distanza tra le macchine cardio e le macchine isogoniche. Ci sarà, sia per la palestra che per la piscina, la prenotazione obbligatoria, che permetterà l’accesso alla classe ad un numero idoneo di partecipanti.

È vero che, tra i suoi followers in questo periodo, anche Simona Ventura seguiva le sue lezioni on-line su Instagram?
Tanti vip si sono affacciati alla mia lezione di fitness, tra cui Simona Ventura, Anna Pettinelli, Antonella Mosetti: hanno trovato piacevole ed efficace passare 45 minuti con il mio allenamento e insieme a tutti gli altri allievi. Questo perché il fitness non ha barriere e livelli sociali, quando ci si allena siamo un’unica persona con l’obiettivo principale di migliorare noi stessi, portando a termine la lezione e ricavando tutti i benefici dalla stessa.
Mens sana in corpore sano. Quali sono i suoi consigli di benessere per questo periodo di post lockdown?
Il mio consiglio è quello di praticare regolarmente attività sportiva di vario genere, ognuno al suo livello e in base ai propri obiettivi. Serve quindi la costanza per arrivare ad un netto miglioramento del sistema biologico. Quindi, avvicinatevi fiduciosi al movimento, gradualmente, affidatevi a persone competenti e rendete questo percorso vostro, personale, così che possa diventare un anello cardine della vostra vita. L’esercizio fisico è lo strumento migliore che abbiamo per prevenire malattie, infortuni e regolarizzare i nostri valori biologici.

Sport e Coronavirus: le attività motorie sono consigliate come misure di prevenzione anti-contagio? Che allenamenti consiglia?
L’allenamento porta al miglioramento delle difese immunitarie grazie ai continui stati di infiammazione che i muscoli devono affrontare nel recupero post-allenamento. Come migliora l’efficienza metabolica può migliorare il nostro massimo consumo di ossigeno, e con questo valore alto qualsiasi tipo di raffreddore e influenza ha un impatto minore sul nostro sistema biologico. Gli allenamenti di forza, flessibilità e lavoro funzionale ci permettono di muoverci meglio nello spazio, al fine di prevenire gli infortuni e sopperire ai dolori di schiena causati dalle troppe ore di lavoro in scrivania.

In conclusione, che insegnamenti ha ricevuto in questo periodo di lockdown?
In questo periodo difficile per me, ho ricevuto tanti insegnamenti. L’esercizio fisico, fatto regolarmente nella maniera giusta, non ha bisogno di mezzi, basta soltanto la giusta competenza e volontà per riuscire ad ottenere qualsiasi risultato. Allenarsi in queste condizioni prima del Coronavirus era impensabile: oggi ho scoperto come l’equilibrio e la costanza ripagano sempre, sia in termini di benessere che di risultato estetico. Nel periodo di lockdown ho ricevuto l’affetto di migliaia di allievi che hanno festeggiato con me il mio 35esimo compleanno, lo scorso 5 aprile.

Leggi anche: 1. Vinicio Marchioni a TPI: “Se non si investirà nella cultura rimarremo uno dei Paesi più ignoranti d’Europa” / 2. Com’è cambiata la classifica degli influencer più seguiti durante il lockdown

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.