Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

L’ultimo messaggio audio del calciatore Emiliano Sala: “Ho paura, l’aereo va a pezzi”

In una nota audio su Whatsapp inviata ai suoi amici, l'attaccante argentino del Cardiff si dice preoccupato per le condizioni del velivolo che lo portava in Inghilterra

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 23 Gen. 2019 alle 19:24 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:03
0
Immagine di copertina

Qui l’ultimo audio di Emiliano Sala.

“Sono qui a bordo dell’aereo che sembra andare in pezzi, e vado a Cardiff. Se tra un’ora e mezza non hanno nessuna mia notizia, non so se manderanno qualcuno a cercarmi perché non mi troveranno. Papà! Che paura che ho”: questo l’ultimo messaggio del calciatore argentino Emiliano Sala a bordo del piccolo velivolo scomparso durante l’attraversamento della Manica.

Sono stati i media argentini a diffondere la voce dell’attaccante prima della scomparsa dell’aereo dal raggio dei radar a circa 12 chilometri a nord dell’isola di Guernsey, di fronte alla costa bretone.

Il tono di Sala è molto estraniante: appare infatti calmo e pacato nel livello di voce. Ma le sue parole assumono una connotazione diversa alla luce degli eventi successivi.

Secondo i ricercatori “non c’è nessuna speranza di trovare vivo Sala”. Uno dei responsabili dell’unità di ricerca ha ricordato che “anche la persona più in forma del mondo durerebbe poche ore in acqua”.

Sala si trovava a Nantes per un ultimo incontro con i compagni di squadra, prima di volare verso Cardiff, dove aveva firmato solo pochi giorni fa per una cifra record di 17 milioni di euro. Il club gallese ha sottolineato di non essere stato coinvolto dal giocatore nell’organizzazione del viaggio.

“Spero che l’aereo abbia sbagliato aeroporto e lo troviamo vivo, questo è tutto”: con queste parole anche Diego Armando Maradona ha espresso la sua preoccupazione per la sorte del suo compagno argentino.

Leggi anche: “Le ricerche dell’aereo scomparso nella manica”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.