Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Caso Icardi, Cassano contro Wanda Nara: “Sto casino l’hai creato tu. Parli troppo”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 4 Mar. 2019 alle 10:39
0
Immagine di copertina

CASSANO CONTRO WANDA NARA – Il caso Icardi tiene ancora banco. A distanza di settimane dalla “punizione” dell’Inter al suo centravanti ed ex capitano, si continua a parlare dei motivi che hanno spinto la società nerazzurra e Spalletti a togliere la fascia di capitano all’argentino.

Sul caso ieri (3 marzo 2019) sera è intervenuto l’ex attaccante di Sampdoria e Roma Antonio Cassano: “Wanda gli ha creato intorno terra bruciata con le sue dichiarazioni e con i social”, le parole del barese ospite a Tiki Taka, programma tv in onda su Italia 1.

“Wanda ha creato sto disastro, lo ha messo in difficoltà – ha aggiunto -. Parla troppo sui social, parla di Spalletti, della squadra, ha creato problemi. Gli hanno tolto la fascia, ci sarà un motivo. Non sono pazzi all’Inter”.

LEGGI ANCHE: Cassano: “Alzai le mani contro Stramaccioni e feci bene”

Poi sull’infortunio di Maurito Cassano ha rincarato la dose: “Le sceneggiate le facevo a 20 anni… ora è una situazione di non ritorno, giochi. Prima il dolore al ginocchio non era così grave e giocava, ora senza fascia il dolore al ginocchio è tornato. Ma per favore”.

Parole dure arrivate da un giocatore che “ai suoi tempi” non era proprio un atleta modello: “Io ero vice capitano a Roma, Spalletti mi ha detto che non l’avrei più fatto, non ero un esempio: aveva ragione. Poi mi ha spiegato cose che lui voleva, ha fatto bene. Se ha fatto così con Icardi, c’è un motivo. Se non torna a giocare, a giugno deve andare via. Si continua a parlare di questa situazione per le dichiarazioni di Wanda”.

Infine una battuta su Rakitic che sarebbe nel mirino dell’Inter: “Giocatore di livello internazionale, lo andrei a prendere adesso, è un campione: vedo dura che lo prendano. Mi piace più Modric”.

LEGGI ANCHE: Cassano lascia il calcio: la lettera d’addio

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.