Me
HomeSpettacoliTV

La tenerezza, il film con Renato Carpentieri: la trama e il finale

Ispirato al romanzo di Lorenzo Marone, La tentazione di essere felici, il film racconta la storia di Lorenzo

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 15 Nov. 2019 alle 16:20 Aggiornato il 15 Nov. 2019 alle 18:06
Immagine di copertina

La tenerezza, il film con Renato Carpentieri: la trama e il finale

La tenerezza è un film del 2017 che approda in prima serata su Rai 3 venerdì 15 novembre 2019, ore 21:20.

Di genere drammatico, il film è liberamente tratto dal romanzo di Lorenzo Marone, La tentazione di essere felici (arrivato in libreria per Feltrinelli nel 2015).

La tenerezza è ambientato nella Napoli borghese e vede tra i protagonisti Renato Carpentieri, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Elio Germano e Greta Scacchi.

Ma di cosa parla? Qual è la trama del film? E come finisce?

Tutto sul film La Tenerezza

La tenerezza, la trama: di cosa parla il film

Lorenzo è un avvocato in pensione che ha appena avuto un infarto. In ospedale non ha valuto parlare con Elena e Saverio, i suoi figli: del resto con loro due non ha rapporti. L’unico parente che gli rimane è Francesco, il figlio che Elena ha avuto quando studiava in Egitto per diventare un’interprete.

Tornato a casa dall’ospedale, Lorenzo conosce Michela, la sua nuova vicina di casa. Michela ha un marito, Fabio, e due figli, che si sono trasferiti nell’appartamento di fianco al suo mentre era in ospedale.

Lorenzo lentamente si affeziona a questa nuova famiglia, che viene dal nord e deve adattarsi alla realtà napoletana. Michela lo invita a sorridere più spesso e si dimostra una preziosa presenza nella sua vita solitaria.

Conoscendo meglio la famiglia, Lorenzo capisce che il padre di famiglia, Fabio, non riesce a instaurare un rapporto con i suoi figli esattamente com’è successo a lui.

Parlando con Michela, allora, l’avvocato le confida che quando i suoi figli erano piccoli lui li amava tantissimo ma, una volta cresciuti, aveva preso le distanze. La donna allora gli suggerisce una possibile difesa psicologica, ma Lorenzo non l’accetta e s’inasprisce.

Lorenzo esce di casa e quando torna la sera scopre una tremenda tragedia: Fabio ha sterminato i suoi figli e poi, colpito dal dolore, si è suicidato.

La tenerezza, come finisce: il finale

Michela è l’unica superstite ed è ricoverata in ospedale in condizioni critiche. La donna è in fin di vita. Lorenzo si finge suo padre per poterle fare visita e rimane al suo fianco sperando che presto o tardi riprenda conoscenza.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Durante la permanenza in ospedale, Lorenzo conosce Aurora, la mamma di Fabio, e questa conoscenza lo scombussola perché Lorenzo non sa gestire i rapporti con gli altri, non si sente capace. Ed è per questo che torna a fare visita a una sua amante del passato, Rossana: è stata proprio la relazione clandestina con questa donna a spingere sua moglie verso la morte.

La situazione si complica quando l’ospedale scopre che Lorenzo non è il padre di Michela, così riceve un ordine restrittivo e in più viene a galla una dura verità sulla sua carriera: Lorenzo vinceva tutte le case da bravo avvocato, ma era immischiato in un giro di corruzione perché lavorava per falsi invalidi e organizzava truffe.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Un giorno, Michela muore e Lorenzo si allontana da casa mandando nel panico la figlia Elena: nonostante la diffidenza del padre, la donna non si era sentita di lasciarlo da solo con se stesso.

Qualche giorno dopo la triste vicenda, Lorenzo arriva in tribunale e assiste al lavoro d’interprete di sua figlia durante un processo. Sciolta la seduta, Elena esce e trova suo padre seduto su una panchina.

Si siede al suo fianco e resta in silenzio. E così, senza dir nulla, si stringono per mano senza bisogno di parole superflue.

La tenerezza vi aspetta su Rai 3 venerdì 15 novembre 2019 in prima serata.