Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

I ragazzi dello Zecchino d’Oro: la trama del film in onda su Rai 1

Ecco cosa viene raccontato nella pellicola in onda oggi, domenica 3 novembre 2019

Di Marco Nepi
Pubblicato il 3 Nov. 2019 alle 16:38
0
Immagine di copertina

I ragazzi dello Zecchino d’Oro: la trama del film

Stasera, domenica 3 novembre 2019, alle ore 21,25 su Rai 1 va in onda il film I ragazzi dello Zecchino d’Oro, pellicola che racconta la nascita e la storia del Piccolo Coro dell’Antoniano, nella Bologna degli anni Sessanta. Ma di cosa parla esattamente? Qual è la trama del film? Vediamola insieme.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUL FILM

LA TRAMA DE “I RAGAZZI DELLO ZECCHINO D’ORO”

Il film in onda oggi su Rai 1 è ambientato nella Bologna degli anni ’60, quando Mariele Ventre fondò il coro dell’Antoniano. La pellicola racconta quell’episodio attraverso le storie di tre piccoli, grandi amici: Mimmo, Gaetano e Caterina.

Mimmo ha 9 anni ed è un bambino difficile. Figlio di immigrati siciliani, non ama molto lo studio e la scuola e preferisce la vita di strada, insieme a suo fratello Sebastiano. Ma Mimmo ha una grande dote, che è quella di saper cantare benissimo, cosa che presto nota sua mamma Ernestina, preoccupata che il ragazzino possa prendere brutte strade.

La donna, consigliata da un insegnante, porta quindi Mimmo a un provino per un concorso canoro, con la speranza che la musica possa salvarlo. Quel provino è l’inizio di uno spettacolo destinato ad entrare nella mente e nella memoria degli italiani e nella storia della tv: lo Zecchino d’Oro.

Un festival canoro per bambini che dopo sessant’anni è ancora vivo, amato e seguito dai più piccoli e dalle loro famiglie.

Mimmo, protagonista del film I ragazzi dello Zecchino d’Oro, viene preso a far parte del coro, e con lui altri ragazzi come Gaetano, figlio di un carabiniere e di una madre ambiziosissima, e Caterina, figlia di importanti imprenditori.

IL CAST DEL FILM

I tre partecipano così alla prima edizione de Lo Zecchino d’Oro, e diventeranno grandi amici. A guidarli in questa straordinaria avventura Mariele Ventre, e Cino Tortorella, l’ideatore della manifestazione, conosciuto da tutti come il Mago Zurlì.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.