Rissa con insulti tra Alessandro Gassmann e Sgarbi sulle mascherine: “Cosetto nervoso”, “Vaffa****”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 1 Set. 2020 alle 08:43 Aggiornato il 1 Set. 2020 alle 09:01
289
Immagine di copertina

Alessandro Gassmann e Vittorio Sgarbi, la lite sulle mascherine

Lite social tra Alessandro Gassmann e Vittorio Sgarbi. L’attore è intervenuto sulle ultime dichiarazioni del sindaco di Sutri che nei giorni scorsi ha annunciato la decisione di multare chi indossa la mascherina senza motivo nel piccolo comune del viterbese. “Solo ladri e terroristi si mascherano il volto” ha scritto in una nota il critico d’arte, famoso al pubblico italiano per le sue affermazioni non sempre pacate. L’utilizzo della mascherina è stato definito da Sgarbi come una “ridicola forma di ostentazione che nulla ha a che fare con le esigenze sanitarie”.

Alessandro Gassmann replica su Twitter “Quando sei nel comune di Sutri governato da cosetto nervosetto e ti fanno la multa perché porti la mascherina fuori orario, a quale distanza devi stare per mandarlo a f….?”.

Vittorio Sgarbi ha risposto su Facebook al tweet di Gassmann accusando l’attore di non “avere niente di suo padre. E fatica a capire che portare la mascherina passeggiando da soli o con la propria moglie è una forma di demenza”.

Il conformista Alessandro Gassman di suo padre non ha niente. E fatica a capire che portare la mascherina passeggiando…

Pubblicato da Vittorio Sgarbi su Lunedì 31 agosto 2020

289
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.