Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Paola Cortellesi: tutto quello che c’è da sapere sull’attrice italiana di Mamma o Papà?

Carriera, tra film e musica, e vita privata dell'attrice comica e sceneggiatrice romana

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 6 Feb. 2019 alle 09:00 Aggiornato il 6 Mar. 2019 alle 10:13
0
Immagine di copertina

Paola Cortellesi carriera | Film | Cinema | Tv | Musica | Vita privata | Social

Paola Cortellesi è un’attrice molto apprezzata nel panorama cinematografico italiano. Dopo il suo ultimo film La Befana vien di notte, la bella Cortellesi viene riproposta su Canale 5, il 6 marzo 2019 in prima serata, nel ruolo di Valeria, la particolarissima mamma della commedia Mamma o Papà?.

Ma cosa sappiamo di Paola Cortellesi? Dei suoi grandi successi e del suo talento musicale? O ancora della sua vita privata e della sua presenza sui social? Scopriamolo insieme.

PAOLA CORTELLESI CARRIERA – Attrice, sceneggiatrice, imitatrice, comica, cantante. È difficile classificare Paola Cortellesi inserendola in un’unica categoria artistica. La talentuosa interprete, nata a Roma nel 1973, nel corso della sua carriera si è affermata soprattutto grazie ai ruoli da attrice televisiva e cinematografica. Ma nel tempo ha dimostrato tutta la sua versatilità: è un’ottima imitatrice e sceneggiatrice e ha, inoltre, una bellissima voce.

Il talento di Paola Cortellesi esplode quando l’attrice è poco più che una bambina: alla fine degli anni Ottanta, infatti, è protagonista, a soli 13 anni, di “Indietro tutta!”. Nella trasmissione di Renzo Arbore, la giovanissima Paola canta, in playback, la canzone “Cacao Meravigliao”.

Dopo tanta gavetta, però, arrivano le soddisfazioni nel mondo del cinema. Fino ad arrivare, nel 2011, al David di Donatello come miglior attrice protagonista nel film “Nessuno mi può giudicare” di Massimiliano Bruno.

Dal 27 dicembre 2018, assieme a Stefano Fresi, Cortellesi è la protagonista del nuovo film di Michele Soavi, “La befana vien di notte“.

Di seguito, tutto quello che c’è da sapere su Paola Cortellesi.

Paola Cortellesi carriera | Gli inizi

Cortellesi nasce a Roma il 24 novembre 1973. Già 13enne, come detto, fa la sua prima apparsa in televisione grazie a “Indietro tutta!”. Nel frattempo, conclude gli studi al liceo scientifico. Si iscrive anche all’università, alla facoltà di Lettere con indirizzo Spettacolo. Tuttavia, dopo pochi esami Paola abbandona gli studi per dedicarsi alla sua carriera nel mondo dello spettacolo.

Così Cortellesi inizia a studiare presso il Teatro Blu di Roma, una vera e propria miniera di giovani attori, dove insegna Beatrice Bracco. Nel 1995 lavora a teatro, grazie a una compagnia che porta in giro per l’Italia la prosa contemporanea. Nel frattempo si dedica anche alla radio, dove collabora Enrico Vaime nella trasmissione “Il programma lo fate voi”.

I telespettatori invece iniziano a conoscerla grazie al programma preserale “Macao”, di Gianni Boncompagni, dove interpreta il personaggio di Suor Letizia. Le sue performance vengono notate da Serena Dandini, che la ingaggia per il programma “La posta del cuore”, cui segue anche “Teatro 18”.

Paola Cortellesi carriera | I primi successi

Il vero successo mediatico per Paola Cortellesi arriva però dal 2000, quando entra a far parte del cast di “Mai dire gol” e “Mai dire grande Fratello”, storiche trasmissioni della Gialappa’s Band nelle quali inizia a imitare moltissimi volti dello spettacolo. I suoi personaggi la rendono una delle comiche più apprezzate del momento.

Tra le sue imitazioni, spiccano quelle di Ornella Vanoni, Anna Oxa, Cher, Alexia, Carmen Consoli, Ivana Spagna, Giorgia, Mietta, Fiorella Mannoia, Alicia Keys e Beyoncé.

Nel frattempo prosegue anche la sua carriera televisiva. Prima presta soltanto la sua voce in film come “Anna e il re” e “Stuart Little 2”, poi passa a recitare in “Amarsi può darsi” e in “Chiedimi se sono felice”, del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo.

Per l’interpretazione in “Se fossi in te”, del 2001, viene nominata al Nastro d’Argento come miglior attrice non protagonista. Nel 2002 recita anche a fianco di Nino Manfredi nel remake di “A cavallo della tigre”, di Luigi Comencini.

Paola Cortellesi carriera | Sanremo

Nel 2004 Paola Cortellesi ha l’onore di condurre il Festival della canzone italiana accanto a Simona Ventura (con cui lavora anche in Quelli che…il calcio), Gene Gnocchi e Maurizio Crozza.

Un’esperienza, questa, molto utile per farsi notare in tutta la sua esuberante ecletticità.

Paola Cortellesi carriera | Cinema e tv

Sempre nel 2004 ottiene un programma televisivo tutto suo, “Nessundorma”. Negli anni successi raggiunge un grande successo con le sue interpretazioni cinematografiche. Su tutte, “Tu la conosci Claudia?”, nel 2004, ancora con Aldo, Giovanni e Giacomo e “Non prendere impegni stasera”, nel 2006.

Nel 2007 compie un nuovo passo della sua carriera: si mette alla prova con un ruolo drammatico per Canale 5, nella fiction biografica “Maria Montessori – Una vita per i bambini”. Da allora è un susseguirsi di grandi interpretazioni, sia per il grande che per il piccolo schermo, che nel 2011 la portano alla vittoria del David di Donatello come miglior attrice protagonista per “Nessuno mi può giudicare”, di Massimiliano Bruno.

Nel frattempo conduce Zelig con Claudio Bisio. Al cinema, Cortellesi si specializza in commedie di grande successo. Dopo “Maschi contro femmine”, del 2010, nel 2014 viene scelta come protagonista per i film “Sotto una buona stella”, di Carlo Verdone, e “Un boss in salotto”, di Luca Miniero.

Come sceneggiatrice, sempre nel 2014 lavora al film “Scusate se esisto” del marito Riccardo Milani.

Seguono i film “Gli ultimi saranno ultimi” (2015), “Qualcosa di nuovo” (2016), “Mamma o papà?” (2017) e “Come un gatto in tangenziale” (2017). Per quest’ultima interpretazione, Cortellesi riceve il Nastro d’argento come miglior attrice in una commedia e il Globo d’oro.

L’ultima sua fatica è la commedia natalizia “La Befana vien di notte”, in uscita il 27 dicembre 2018.

Paola Cortellesi carriera | Musica

Già nelle sue primissime trasmissioni, come “Macao”, Cortellesi dimostra grandi abilità canore. A inizio 2000 è protagonista dei video delle canzoni “La descrizione di un attimo” e “Due destini” dei Tiromancino.

Negli anni successivi arrivano grandi soddisfazioni anche dal punto di vista musicale: partecipa al video di Ancora qui di Renato Zero e canta in un disco di Baglioni. Nel 2004 esce addirittura un singolo di Paola Cortellesi, “Non mi chiedermi”, scritto con il rapper Frankie hi-nrg e Rocco Tanica degli Elio e le storie tese. Pubblicato con lo pseudonimo Wooden Chicks, il testo prende in giro le girl band del tempo.

Nel 2014 Cortellesi mette in mostra tutte le sue doti da cantante anche in tv, quando partecipa alla trasmissione televisiva “Stasera Laura”, condotta dall’amica Laura Pausini. Nel 2016 le due replicano con un nuovo show, “Laura & Paola”.

Nel 2015, inoltre, interpreta Maria Callas nell’ultimo spettacolo scritto a quattro mani da Dario Fo e la moglie Franca Rame. Ancora un ruolo legato alla musica, dunque, per un’artista che più volte ha dato l’impressione di poter sfondare anche in questo campo.

> QUI IL MONOLOGO DI PAOLA CORTELLESI IN DIFESA DELLE DONNE AI DAVID DI DONATELLO 2018

Paola Cortellesi | Vita privata

In passato Cortellesi ha avuto una relazione con il collega Valerio Mastandrea. Dal 1 ottobre 2011 è sposata con Riccardo Milani, regista e sceneggiatore, con cui ha collaborato in diversi film. I due si sono conosciuti nel 2003, sul set del film “Il posto dell’anima”.

Dal loro matrimonio, il 24 gennaio 2013, è nata la figlia Laura. Milani è anche papà di Chiara e Alice, avute da un precedente matrimonio.

Paola Cortellesi | Social

Cortellesi non ama molto i social. Per questo motivo, l’attrice non ha account ufficiali né su Instagram, né su Facebook. L’unico account riconosciuto come ufficiale è quello che ha su Twitter (QUI il suo profilo).

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.