Covid ultime 24h
casi +31.758
deceduti +297
tamponi +215.886
terapie intensive +97

Il dramma di Renato Zero: “Ho rischiato di morire, sono salvo grazie al sangue di un frate”

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 26 Set. 2020 alle 18:23
11
Immagine di copertina

La confessione di Renato Zero: “Ho rischiato di morire”

Ospite a Verissimo, Renato Zero ha raccontato un delicato episodio della sua vita. Il cantante il 30 settembre compirà 70 anni e, per l’occasione, ha in serbo per i suoi fan non uno, non due ma ben tre dischi che formano Zerosettanta – Volume tre, il nuovo album il cui primo volume è in uscita il giorno del suo 70esimo compleanno. Per questa occasione, il cantante è andato dalla Toffanin per fare un punto circa la sua lunga carriera e anche le esperienze nel privato che l’hanno segnato nel profondo, come quella accaduta quand’era piccolo.

“Sono nato con una grande anemia ereditata da mia madre. Da piccolo ho subito una trasfusione, sono salvo grazie al sangue di un frate. Questa sensazione di stare con il piede dall’altra parte, me la sono portata sempre dietro. Per questo, ho molto rispetto della vita. L’ho sempre morsa, me la sono andata a prendere”, ha spiegato Renato Zero.

Il cantante ha poi aggiunto: “La vita è bella se condivisa. Anche se sono single io la condivido sempre, sono abitato da tutte le famiglie italiane. L’affetto che ricevo è tantissimo, a volte mi sento inadeguato. Io alla fine volevo solo esistere”.

Leggi anche:

1. Renato Zero lancia una frecciatina ad Achille Lauro: “Io cantavo la periferia, non ero un clown” / 2. La gaffe di Renato Zero su Chiara Ferragni: “C’è una competizione insana di voler somigliare a Sara Ferragni. Ah, si chiama Chiara?

11
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.