Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » Musica

Lady Gaga annuncia di ritirare da Itunes la canzone “Do what u want” realizzata con R. Kelly

Immagine di copertina
R. Kelly e Lady Gaga

I due hanno collaborato assieme nel 2013

Non solo non lavorerà più con il rapper R. Kelly, ma anche ha intenzione di far sparire da Itunes e le altre piattaforme di streaming Do what u want, brano duettato insieme . È questa l’ultima decisione di Lady Gaga, che ha appena vinto un Golden Globe per la canzone Shallow nel film A star is born, annunciata su Twitter il 10 gennaio 2019.

La cantante americana ha fatto questa scelta dopo che è stato trasmesso, sul canale televisivo Lifetime, Surviving R. Kelly, documentario sulle testimonianze delle donne che sono state vittime di molestie sessuali da parte del produttore discografico.

“Supporto e credo a queste donne al 1000 per cento. So che stanno soffrendo e le loro voci dovrebbero essere ascoltate e prese sul serio – ha scritto Gaga in un lungo tweet – Ciò che sto sentendo sulle accuse contro R. Kelly è orribile e indifendibile”.

La musicista, nel 2013, ha lavorato accanto al rapper. Messa anche sotto pressione dai fan, ha sentito l’esigenza di schierarsi sulla questione. Non ha voluto scusarsi, ma spiegarsi. “Come vittima di abusi sessuali, ho realizzato una canzone e un video in un periodo buio della mia vita: la mia intenzione era quella di creare qualcosa di estremamente provocatorio perché ero arrabbiata e non avevo ancora superato il trauma – ha continuato sul social Lady Gaga – Il pezzo è Do what u want (with my body) [Fa’ quello che vuoi con il mio corpo, ndr]. Se potessi tornare indietro e parlare alla versione di me più giovane, le direi di andare in terapia così capirebbe lo stato in cui versa”.

L’attrice, dunque, si è pentita della sua collaborazione – e del suo comportamento – in passato. “Non posso tornare indietro, ma posso andare avanti e continuare a sostenere donne, uomini e persone di tutti i generi e provenienza vittime di violenze sessuali”.

Ti potrebbe interessare
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Ti potrebbe interessare
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Musica / Salmo: “Ecco perché ho fatto il concerto contro le regole. Fedez, mi stai sul c**zo”
Musica / “Promuovi La Tua Musica”, il 12 settembre a Roma la prima tappa del contest
Musica / Justin Bieber scrive a Simone Biles: “So cosa significa guadagnare il mondo ma perdere la propria anima”
Musica / Rovazzi ha perso il tocco magico
Musica / I Maneskin sono primi al mondo su Spotify: su Instagram le loro foto da bambini
Musica / Antonello Venditti: “Io, bullizzato fino ai 16 anni, ho pensato al suicidio. Il ddl Zan ce l’ho dentro”