Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Un altro romanzo di Stephen King diventa film: La bambina che amava Tom Gordon al cinema

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 22 Ago. 2019 alle 08:54
0
Immagine di copertina
Crediti: Getty

Un altro romanzo di Stephen King diventa film: La bambina che amava Tom Gordon al cinema

Stephen King è un autore la cui penna non va mai in vacanza, così come le trasposizioni cinematografiche dei suoi romanzi non annoiano mai la produzione hollywoodiana. La macchina riparte, è il turno di un nuovo film per il re dell’horror.

La bambina che amava Tom Gordon arriverà anche al cinema. Il progetto sarà prodotto da Roy Lee (già coinvolto nel team di IT), Vertigo Film e Origin Story.

Ancora non si conosce il nome dell’autore della sceneggiatura, ma sappiamo che Chris Romero, vedova di George A. Romero, ha rinunciato ufficialmente all’incarico (ma rimanendo legata al progetto in qualità di produttrice esecutiva). Romero tempo fa aveva lavorato al fianco di Stephen King a Creepshow e La metà oscura, mentre La bambina che amava Tom Gordon era caduto nel dimenticatoio in seguito alla morte del regista nel 2017. Ed è qui che poi è subentrata la moglie, che ha mostrato il progetto a Ryan Silbert coinvolgendo Vertigo Films (casa di produzione che si è occupata anche di IT e Doctor Sleep).

“Sono elettrizzato all’idea che il libro venga portato sul grande schermo e che la casa di produzione di George sia coinvolta. Chris Romero ha lavorato a lungo e duramente per realizzare questo progetto”, ha dichiarato Stephen King, come riportato da Entertainment Weekly.

Stephen King | Di cosa parla La bambina che amava Tom Gordon presto film

Il romanzo racconta di Trisha McFarland, una bambina che si perde durante un’escursione nella foresta. Partita con la madre, da poco divorziata, e il fratello, la bambina di nove anni ha paura del buio e si ritrova a vagare da sola per nove giorni nel cuore della foresta, prendendo sempre più le distanze dalla civiltà.

Camminando in quel polmone verde, Trisha – ormai disidratata, affamata e stanca-  inizia ad avere delle allucinazioni e parla con alcune persone, tra cui il suo idolo, un giocatore di baseball il cui nome è Tom Gordon.

Un’allucinazione, però, forse è la più forte di tutte: la bambina crede che una creatura sovrannaturale le stia dando la caccia, quindi è costretta a scappare per mettersi in salvo.

“Il mondo aveva i denti e in qualsiasi momento ti poteva morsicare”, così parte la sinossi del romanzo di Stephen King, che racconta della vita di Trisha cambiata per sempre una mattina di giugno, mentre era seduta sul sedile posteriore della Dodge Caravan di sua madre. Con indosso una maglietta blu dei Red Sox, Trisha gioca con la sua bambola Mona: mezzora dopo la bambina si è persa nel bosco.

I 20 consigli di Stephen King per diventare bravi scrittori

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.