Covid ultime 24h
casi +31.758
deceduti +297
tamponi +215.886
terapie intensive +97

Adrian, polemiche anche sulla seconda puntata: una battuta sessista indigna il web

Cosa è successo nella seconda serata dedicata a Celentano su Canale 5

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 23 Gen. 2019 alle 09:00 Aggiornato il 23 Gen. 2019 alle 09:45
0
Immagine di copertina

ADRIAN SECONDA PUNTATA POLEMICHE – Dopo il discusso esordio di lunedì sera, con ottimi ascolti (anche se non eccellenti) e diverse polemiche già nella vigilia, martedì 22 gennaio 2019 Canale 5 ha subito raddoppiato con un nuovo episodio di Adrian, la serie animata scritta, diretta e con protagonista Adriano Celentano.

Come avvenuto nella sera precedente, ancora una volta prima della messa in onda della graphic novel c’è stato il collegamento in diretta dal teatro Camploy di Verona, dove si è tenuto lo show introduttivo al cartone animato. Protagonisti Nino Frassica, Francesco Scali, Natalino Balasso (il “matto” fuori controllo che dice solo cose scomode e critica anche il pubblico) e un inedito Giovanni Storti, del trio Aldo Giovanni e Giacomo.

LEGGI ANCHE: Tutto su Adrian – La serie

Celentano, acclamato dal pubblico accorso al teatro per vederlo dal vivo, si è fatto attendere molto a lungo prima di apparire sul palco. Ma ancora una volta, come è successo lunedì, ha fatto molto discutere. Sul web infatti non sono mancati commenti sulle grandi aspettative che si erano create intorno allo show, tradite da un Molleggiato decisamente poco incline a intrattenere la platea.

Sempre sui social, però, è avvampata anche una seconda polemica. Stavolta relativa a una delle scene del cartone animato, che vede le gesta dell’alter ego più giovane di Celentano, un orologiaio impegnato a organizzare la resistenza in un mondo distopico in cui regna una dittatura che ha imposto l’omologazione di massa.

Adrian seconda puntata polemiche | La battuta sessista nel cartone

In una delle scene della seconda puntata di Adrian, il protagonista del cartoon (in versione supereroe, nei panni del giustiziere mascherato chiamato la “Volpe”) salva due avvenenti ragazze, aggredite da un gruppo di malviventi che tentano di stuprarle.

Una volta messe in salvo dalla violenza, però, Adrian si rivolge alle ragazze: “Se aveste bevuto qualche bicchiere in meno – dice loro – avreste evitato l’approccio con dei tipi poco raccomandabili”.

Facendo un giro su Twitter, si intuisce facilmente che la battuta non è stata per niente apprezzata dal pubblico, che l’ha vista come il solito discorso maschilista secondo cui le ragazze vittime di violenze sessuali spesso “se le vanno a cercare”.

Un messaggio, quello dato da Adrian, che è stato dunque definito sessista.

LEGGI ANCHE: La ragazza bellissima in Adrian è una giovane Claudia Mori?

Adrian seconda puntata polemiche | I monologhi di Balasso e Giovanni Storti

Nello show introduttivo di Adrian, invece, oltre alla presenza di Nino Frassica e Francesco Scali nel ruolo dei frati addetti alla selezione delle persone degne di salire sull’arca di Adrian per aspirare a un futuro migliore, non sono mancati anche gli sketch di Natalino Balasso.

L’attore ha prima preso di mira i call center, “capaci di vendere proporre un contratto anche ai senza tetto”, poi il pubblico omologato che applaude a comando e che ogni giorno fa tantissimi gesti automatici senza pensarci prima (“Ma lo sapete che quando dite al telefono ‘Pronto, chi parla?’ state parlando voi?”).

In mezzo, il monologo di Giovanni Storti, che prima, guardando l’arca, esclama “Il mio falegname, con 30 euro, lo faceva meglio” (auto-citazione tratta da Tre uomini e una gamba), poi parla di Celentano. E qui l’attenzione del teatro diventa massima: “Hai visto Celentano? Ieri ha detto 15 parole in tutto”.

Adrian seconda puntata polemiche | Celentano critica Rai e Mediaset

Il Molleggiato dopo un po’ fa la prima delle due apparizioni della serata. O meglio, nella prima occasione, rimane nascosto nel confessionale dove racconta i suoi peccati a Nino Frassica: “Perdoni padre, ho peccato. Ho lasciato illudere Canale 5 che avrei partecipato fisicamente allo spettacolo, ma non potevo perché dovevo seguire Adrian, la mia anima. Ho detto che potevo esserci e non esserci che poi è quello che sta succedendo, c’è ma non c’è…”.

Il parroco però gli dice che non può assolverlo, “perché ci vuole un prete Mediaset e io sono un prete Rai”. È qui che Celentano lancia una stilettata al Biscione: “Ma non c’è differenza, i programmi che fa Mediaset li fa la Rai e quelli che fa la Rai li fa Mediaset il doppio”. “È vero, ti assolvo a reti unificate in nome del padre, del Silvio e del Santissimo ascolto”, gli risponde Frassica tra gli applausi del pubblico.

Adrian seconda puntata polemiche | Celentano sul palco in silenzio

Poco dopo le 22, immediatamente prima della messa in onda della seconda puntata di Adrian, Celentano entra sul palco. Stavolta non è solo una voce fuori campo, è ben visibile. Il pubblico applaude e urla, ma il Molleggiato tace. E continua a tacere per oltre quattro minuti, con in mano un giornale e Balasso e Storti che tengono la scena con le loro battute.

Celentano non dice nulla, mai. Si muove un po’, sorride, poi gira i tacchi e va via. Il pubblico continua ad applaudire, sembra accontentarsi. Qualcuno urla: “A noi vai bene anche così, in silenzio”. I telespettatori da casa saranno dello stesso avviso?

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.