Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Blitz al citofono, marcia indietro di Salvini: “Se il ragazzo è innocente avrà le mie scuse”

Immagine di copertina

Matteo Salvini, in un collegamento con la trasmissione Agorà su Rai Tre, è tornato sulla vicenda del suo blitz a Bologna, quando ha citofonato a una famiglia di origini tunisine chiedendo loro se spacciassero. E ha fatto una parziale marcia indietro: “Contro la droga non sono garantista, è morte. Se questo ragazzo non sarà ritenuto uno spacciatore avrà le mie scuse. Poi in quel palazzo si spaccia. Punto. E non vado a fare io gli arresti. Ma contento che l’Italia sappia che là si spaccia”.

Salvini ha quindi tenuto il punto sullo spaccio di droga e ha continuato ad affermare che il problema esiste anche in quel palazzo. Il leghista, però, stavolta ha riconosciuto che sulle responsabilità del 17enne a cui ha citofonato non ci sono certezze, mostrandosi disponibile a scusarsi con lui.

Salvini già ieri, in occasione di un comizio a Piacenza, era tornato sull’episodio, dichiarando: “Adesso mi manca solo di essere denunciato da uno spacciatore e le ho viste tutte. Sono orgoglioso di essere andato in una zona della periferia bolognese dove non vedevano un politico da anni a dare una mano a madri e padri nella loro lotta alla droga”.

Lo stesso ragazzo a cui il leghista aveva citofonato, intervistato ai microfoni di TPI, aveva dichiarato: “Sono andato a denunciare. Non spaccio, non ho nessun precedente”.

TPI ha intervistato anche Anna Rita Biagini,  la donna bolognese del quartiere Pilastro che ha condotto Salvini per mostrargli la casa del presunto spacciatore: “Non ho portato io Salvini al citofono, alcuni esponenti della Lega ieri mattina mi hanno contattato chiedendomi di indicare loro dove abitano gli spacciatori della zona e io gliel’ho semplicemente detto”, ha spiegato. “Sapevano che ho foto di queste persone che spacciano, che ho già fatto avere alla polizia e ai carabinieri”.

Leggi anche:
Bologna, danneggiata l’auto della donna che ha portato Salvini al citofono del presunto spacciatore
L’avvocato a TPI: “Salvini potrebbe essere denunciato, 4 ipotesi di reato” per aver citofonato al tunisino
“Lei spaccia?”. Salvini che citofona a casa di un tunisino è il vero punto di non ritorno (di L. Telese)
Se Salvini può citofonare sentendosi uno sceriffo la colpa è nostra: ormai tutto è permesso (di L. Tosa)
Salvini vada a caccia di spacciatori senza telecamere e senza scorta (di L. Tomasetta)
Il mio problema non è solo Salvini che citofona a un minorenne tunisino, ma la signora Anna Rita e il Far West bolognese in cui crede di vivere (di G. Gambino)
Ti potrebbe interessare
Politica / False fatturazioni, condannati i genitori di Matteo Renzi. Assolti invece per bancarotta fraudolenta
Politica / Autonomia differenziata: ecco l’impatto su sanità, istruzione, assistenza anziani
Politica / Rai, la presidente Marinella Soldi si dimette: andrà alla Bbc
Ti potrebbe interessare
Politica / False fatturazioni, condannati i genitori di Matteo Renzi. Assolti invece per bancarotta fraudolenta
Politica / Autonomia differenziata: ecco l’impatto su sanità, istruzione, assistenza anziani
Politica / Rai, la presidente Marinella Soldi si dimette: andrà alla Bbc
Politica / La Russa: “Il giornalista picchiato da Casapound? Solidarietà, ma doveva essere più attento”
Opinioni / Il giornalista aggredito da Casapound e l’Italia tornata a puzzare di fascismo
Politica / Ddl sui nomi femminili, arriva la retromarcia della Lega: “Era un’iniziativa personale”
Politica / Parte la raccolta firme per il Referendum sull'abrogazione parziale della legge elettorale Rosatellum
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Politica / Pier Silvio Berlusconi: "L'aeroporto intitolato a mio padre? Non mi sono piaciute le modalità"
Politica / Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento europeo