Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:18
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Recovery Plan, a Palazzo Chigi l’incontro tra Conte e la delegazione di Italia Viva. Bellanova: “Saltata la task force”

Immagine di copertina

Recovery, a Palazzo Chigi l’incontro tra Conte e la delegazione di Italia Viva

È durato più di due ore l’incontro a Palazzo Chigi tra il premier Conte e la delegazione di Italia Viva sui lavori di preparazione del Recovery Plan.

Alla riunione hanno preso parte il presidente del Consiglio, i ministri Amendola e Gualtieri, le ministre di Iv, Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, i capigruppo Maria Elena Boschi e Davide Faraone, il presidente del partito Ettore Rosato e Luigi Marattin.

“Finalmente si comincia a discutere nel merito. Ci siamo riservati di presentare un documento. Abbiamo chiesto perché ci sono solo 9 miliardi sulla sanità e perché non si possono utilizzare i 37 miliardi del Mes”, ha riferito la capodelegazione Iv, Teresa Bellanova.

“Noi continuiamo a lavorare sul merito delle questioni. Ma oggi c’è un passo avanti. Finalmente Conte ha preso atto che le proposte di Italia viva sono positive e la task force nel testo del Recovery che ci è stato mandato ieri sera non c’è più“, ha continuato soddisfatta la ministra.

L’incontro era molto atteso dal momento che proprio sul Recovery Plan si è consumato lo strappo tra il premier e il leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

In una lettera indirizzata al premier, infatti, l’ex segretario del Pd aveva ribadito a proposito del Recovery Plan che “non si organizzano task force cui dare poteri sostitutivi rispetto al Governo” aggiungendo che “non si scambia una sessione del Parlamento con una diretta Facebook. Non si chiede al Consiglio dei Ministri di approvare un documento condiviso all’ultimo momento”.

Proprio a poche ore dall’incontro tra il premier e la delegazione di Italia Viva, Renzi era tornato sull’argomento scrivendo nella sua enews: “Confidiamo che, con buona pace dei fabbricatori di polemiche, il Presidente Conte abbia letto. Vedremo se vorrà dare delle risposte. La palla adesso è nelle mani del Premier, dipende solo da lui. Le risposte le deve all’Italia, non a Italia Viva”.

Leggi anche: 1. Conte apre alla verifica di maggioranza, Renzi insiste: “Se il Parlamento non fa politica qualcosa non va” / 2. Giachetti (Iv) a TPI: “Conte? Sue capacità da discutere. Per il Recovery Plan va coinvolta l’opposizione” / 3. Recovery Plan, il governo faccia di più per i giovani: per l’istruzione previsti solo 19 miliardi su 209

Ti potrebbe interessare
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”
Politica / Milano, il candidato sindaco del centrodestra ammette: “Porto la pistola con me in ospedale. Ne ho titolo”
Politica / Enrico Letta ringrazia Salvini: "Ha fatto bene a vaccinarsi"
Ti potrebbe interessare
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”
Politica / Milano, il candidato sindaco del centrodestra ammette: “Porto la pistola con me in ospedale. Ne ho titolo”
Politica / Enrico Letta ringrazia Salvini: "Ha fatto bene a vaccinarsi"
Politica / Nel 2020 Italia Viva ha ricevuto donazioni per 900mila euro: ecco chi sono i finanziatori
Politica / La Lega vuole riaprire le discoteche: “C’è razzismo verso i giovani”
Politica / Salvini: "Le parole di Draghi sui vaccini? Ci sono rimasto male"
Politica / Mattarella bacchetta Governo e Parlamento: “Troppi decreti legge anomali, ora basta”
Politica / Dimissioni ministri M5S? Grillo infuriato per le parole di Dadone: "Beppe sta con Draghi"
Politica / Salvini si è fatto la prima dose di vaccino anti-Covid
Politica / Dadone: "Valutare con Conte ipotesi dimissioni ministri M5S"